Juventus-Palermo 2-0, Allegri: "Grande prova nel secondo tempo"

Dopo la vittoria della Juventus per 2 a 0 contro il Palermo, Massimiliano Allegri parla della gara: “Oggi tecnicamente non abbiamo giocato bene nel primo tempo, serviva una velocità di palla maggiore. Nella ripresa siamo migliorati”. Su LLorente: ” È normale che per un attaccante il gol sia tutto anche se lui ama lavorare per la squadra . Oggi era la sua partita viste le caratteristiche dell’avversario. Ha ripagato la fiducia mia e quella in se stesso e siamo contenti che sia tornato a segnare”.

Il tecnico bianconero infine spiega i cambi che hanno cambiato la gara: “Pereyra è un giocatore offensivo, quindi Marchisio, che è più tattico di Vidal, garantiva più copertura da quella parte. Asamoah è più attento nella fase difensiva e così Vidal agendo dal suo lato, era più libero di attaccare. Poi è entrato Lichtsteiner. Avrei voluto farlo riposare per tutta la gara, ma Pereyra ha preso un colpo in allenamento e ha tenuto duro fin che ha potuto. Sulla fascia abbiamo Romulo che è rientrato con il gruppo, ma non è ancora in condizione. Ogbonna si è trovato spesso con la palla sul destro e quindi invertendolo con Bonucci potevamo sviluppare il gioco in modo migliore. Pirlo? Andrea viene dal Mondiale, è stato fuori quaranta giorni e ha bisogno di giocare, ma sta crescendo e oggi ha disputato una buona partita”.

Leggi anche