Juventus-Roma, Buffon: "Vogliamo vincere"

Il portiere si spiega alla Gazzetta dell Sport

Fra le pagine rosa di uno dei giornali sportivi più importanti d’Italia, Gianluigi Buffon, ripercorre la sua carriera parlando di sè stesso ma anche di coloro che gli sono stati accanto, delle squadre e dei giocatori più forti con cui ha giocato e contro cui ha giocato e infine evidenzia una voglia di vincere che è assoluta e sembra inebriare tutta la Juventus.

L’estremo difensore parla di nazionale e indica la strada per far bene all’Europeo in Francia: “Abbiamo buone idee a livello di gioco e abbiamo anche calciatori che se presi nel periodo giusto possono farci fare il salto di qualità, vedi Verratti – continua parlando del 2006 – “l’Italia è cambiata tanto ma spero che un giorno possa esserci un’altra squadra unita come nel 2006 anche se tecnicamente era molto inferiore a quella del 2002, la nazionale più forte in cui abbia mai giocato” 

Buffon, inoltre, parla del suo probabile erede: Donnarumma potrebbe diventare un grandissimo non solo per le sue doti fisiche e tecniche ma anche perchè è un ragazzo umile che ha tanta voglia di lavorare e questo incide molto su una carriera. Bravi anche i media a non esaltarlo troppo; i giovani bisogna lasciarli lavorare”

Il portiere, poi, parla della Juventus e di quel famoso sfogo post Sassuolo: “Quella èstata la goccia che ha fatto traboccare il vaso perchè io non ho tanti anni di carriera davanti a me e non ho voglia di sprecare il mio tempo quindi bisognava ritornare in carreggiata e ora siamo lì davanti” – continua – “Io ci ho sempre creduto perchè credo nei numeri. Ci servivano 25 successi in 28 partite e quello mi ha dato l’entusiasmo e la speranza. Nessuna delle rivali ha preso il largo e se dovessimo vincere ancora noi lo Scudetto, per come eravamo partiti, gli altri si dovrebbero mangiare le mani”

Buffon, infine, lancia la sfida a Totti e alla Roma, rivale nel posticipo di domenica sera: “Francesco è stato un grande e c’è grande rispetto fra di noi. Mi viene la malinconia nel pensare che questa possa essere una delle ultime volte che ci vedremo visto che ne abbiamo passate e viste tante già da giovani.” – sulla partita – “Noi vogliamo vincere per allungare sulla Roma e andare a +10. Loro sono forti e più stanno lontani meglio è.”

Il numero uno si sbilancia su Dybala: “Paulo ha le doti da grandissimo. E’ un ossessione di mio padre che era contentissimo quando ha scoperto che la Juve l’aveva comprato. Ha umiltà e voglia di vincere e questo lo si vede in campo. Fra qualche anno sarà uno dei più forti”

Infine, Buffon, parla della sfida contro il Bayern Monaco: “Impresa quasi impossibile, siamo sinceri ma se riuscissimo a essere cinici e concentrati ce la possiamo giocare” – poi, sul futuro – “Non so ancora cosa farò. L’emozione di giocare è qualcosa che non si rivivrà più però anche dietro una scrivania si può fare la differenza”