Juventus-Sassuolo, Allegri: "Non sono preoccupato, rifarei le scelte di giovedì"

Non sono preoccupato, e per quanto riguarda Juventus-Fiorentina, rifarei le scelte di giovedì”. Così Massimiliano Allegri nella conferenza stampa di vigilia di Juventus-Sassuolo, in programma lunedì sera alle ore 21.00 allo Stadium. Per il tecnico bianconero sono infatti molte le domande sulla partita di Coppa Italia, e sul momento non brillante della Juventus.

MIGLIORI INTEGRATORI PER DIMAGRIRE: ORA IN OFFERTA SPECIALE
CLICCA QUI


Ecco i passaggi più importanti della conferenza. Sul momento della Juve:Ci sono errori che facciamo dall’inizio della stagione, come per esempio difendere male sui calci piazzati, ma come contro la Fiorentina, ci sono anche i meriti degli avversari. Anche a me piacerebbe vincere tutte le partite, ma questo è impossibile e comunque anche quando si vince ci sono quasi sempre degli errori”.

Quindi aggiunge: “In ogni caso la Juventus sta facendo una grande stagione, e sembra scontato che debba vincere il campionato. Ma non è affatto così, ci sono state pochissime squadre nel campionato italiano ad aver vinto quattro scudetti di fila, quindi bisogna essere orgogliosi di quello che stiamo facendo, ma lo Scudetto non è ancora chiuso, mancano ancora 13 partite e nove punti non sono ancora sufficienti”.

Sul Sassuolo, che l’anno scorso glì costò la panchina del Milan: “Credo che i tre giocatori davanti che ha il Sassuolo li abbiano poche squadre in Italia. E’ una squadra molto pericolosa, che diventa devastante soprattutto quando ha campo aperto, quindi ecco perchè non sarà una partita facile e bisognerà fare molta attenzione”.

Infine domande su Vidal e Pogba: “Per quanto riguarda Vidal, non è che lavoriamo per portarlo a Dortmund, Vidal deve essere fondamentale anche lunedì. A Roma ha fatto una bella partita, così come giovedì con la Fiorentina. Ora sta bene fisicamente. Pogba è un ragazzo di neanche 22 anni, ha fatto grandi cose. Credo che anche lui debba raggiungere un equilibrio personale che credo faccia parte della crescita non del giocatore, ma del ragazzo, ma non sono preoccupato”.

Leggi anche: Come seguire Juventus-Sassuolo in Diretta Tv, Streaming e Radio

Leggi anche: Juventus-Sassuolo,Tevez: “Sarà una partita difficile”