Juventus-Verona 3-0, le Pagelle dei Bianconeri (6 gennaio 2016)

Lega Pro

La Juventus inizia questo 2016 come aveva chiuso il 2015. La squadra di Allegri, infatti, travolge il Verona, fanalino di coda della nostra Serie A, realizzando ancora una volta 3 gol, che portano la firma di Dybala, Bonucci e Zaza. Da sottolineare il miracolo di Buffon su Pazzini sul punteggio di 1-0. Morata non riesce a trovare il gol e continua ad essere in difficoltà, al contrario del suo compagno di reparto.

Ecco le pagelle degli uomini di Allegri (VOTO 7):

BUFFON (VOTO 7): E’ il numero uno al mondo e anche oggi lo ha dimostrato. Chiamato una sola volta in causa, risponde da campione sulla girata al volo di Pazzini;

CACERES (VOTO 6): Buono il suo rientro in campo dopo il lungo infortunio. Non rischia nulla, giocando una partita ordinata e rispettando i compiti assegnatigli da Allegri; (sost. RUGANI: s.v.)

BONUCCI (VOTO 7): Guida la retroguardia con la solita autorevolezza, senza mai sbagliare una chiusura. Il primo gol in campionato è solo la ciliegina sulla torta;

CHIELLINI (VOTO 6,5): Cattivo (forse troppo) e preciso come al solito. Tiene a bada Siligardi e la sua velocità, chiudendo ogni spazio e proponendosi in fase offensiva;

LICHTSTEINER (VOTO 7): Grande prestazione del “treno svizzero”, che spinge come un forsennato sulla fascia destra, proponendosi con continuità e procurando la punizione che ha poi portato al gol Dybala;

KHEDIRA (VOTO 6): Ordine e sostanza per il mediano tedesco, bravo a dare equilibrio a tutta la squadra e a fare da schermo dinanzi a Marchisio; (sost. STURARO: VOTO 5,5)

MARCHISIO (VOTO 6,5): Essenziale. E’ l’uomo in più di questa Juve, per tecnica e intelligenza tattica. Rimedia un’ammonizione pesante, che lo costringerà a saltare la gara di Genova;

POGBA (VOTO 7): La sua condizione cresce di giornata in giornata e la pausa gli è servita per ricaricare le pile. Numeri di campione e qualche finezza di troppo, ma la sua classe è fondamentale per la squadra di Allegri. Un cioccolatino l’assist per Zaza, in occasione del terzo gol;

ALEX SANDRO (VOTO 6,5): Buona la prova del brasiliano, sempre presente in fase offensiva e attentissimo quando viene chiamato a chiudere sui tagli di Siligardi;

DYBALA (VOTO 7,5): E’ il vero trascinatore di questa Juve. Gol e assist per un fenomeno assoluto, un ragazzo del ’93 che ha ancora tanti margini di miglioramento. Può diventare un fuoriclasse;

MORATA (VOTO 5,5): Essendo un attaccante, non segnare lo mortifica. Fin quando non troverà la via della rete, continuerà a giocare con un macigno sulle spalle, non riuscendo ad esprimersi al meglio. (sost. ZAZA: VOTO 6,5)

TUTTE LE NOTIZIE SU JUVENTUS-VERONA