Kakà infortunato: bel gesto del brasiliano, ma quale futuro per il Milan?

Il Milan sta vivendo un momento molto delicato e difficile a causa di una serie innumerevole di infortuni contemporanei che stanno seriamente riducendo all’osso la rosa, e che costringeranno mister Allegri a fare a meno di ben 13 calciatori per le prossime partite. Moduli e uomini da inventare dunque per il tecnico toscano, che molti ritengono responsabile di tale situazione assieme al suo staff per una preparazione deficitaria, anche nella settimana della sosta del campionato.

Al di là delle colpe e quant’altro, nella giornata di ieri è arrivata la peggior notizia che un tifoso milanista potesse ricevere in queste settimane: anche Kakà sarà fuori dai campi di gioco per almeno 20 giorni, cosa che getta letteralmente nello sconforto l’ambiente rossonero. Come se non bastasse una difesa rimaneggiata e un centrocampo nettamente ridotto, arriva anche l’infortunio della stella di diamante rossonera che lancia vari interrogativi circa la sua condizione fisica.

Presentazione Kakà

Certamente fa pensare il fatto che il Real Madrid, squadra che negli anni ha saputo investire su elementi di prima caratura come il brasiliano, abbia accettato di cederlo a zero: vedendo le statistiche di Kakà nei Blancos fa riflettere che non ha quasi mai giocato più della metà di un campionato.

Ora però i tifosi si interrogano sul futuro: bisognerà continuare a vivere l’intera stagione con i patemi d’animo consueti non appena un calciatore rimanga a terra in una partita? E soprattutto, il tifoso rossonero medio si chiede se Kakà sia effettivamente in grado di giocare ad alti livelli: nel frattempo Saponara inizia a lavorare sul serio per poter convincere Allegri…