Keisuke Honda, due gol in due partite: il Milan ritrova il giapponese?

Probabilmente in pochi avrebbero scommesso su di lui, eppure Keisuke Honda – primo giapponese nella storia a vestire la casacca rossonera – ha stupito tutti in questo inizio di campionato. Ben due gol all’attivo, divisi tra Lazio e Parma, nelle prime due giornate di Serie A, ma soprattutto una grinta e una voglia di mettersi in mostra che di rado nella scorsa stagione si erano viste.

Sicuramente l’approdo di Inzaghi sulla panchina del Milan ha dato uno scossone a tutto l’ambiente rossonero e Honda ha decisamente cambiato marcia rispetto al giocatore lento e prevedibile che abbiamo avuto modo di vedere nel girone di ritorno dello scorso anno. Anche nel fantasmagorico 4-5 di ieri sera tra Parma e Milan il giapponese ha dimostrato sin da inizio gara una carica agonistica impressionante, pressando su ogni pallone ed aggredendo gli avversari. Oltre a queste caratteristiche che in pochi gli accreditavano, il giapponese è riuscito pure a segnare di testa, sfruttando un ottimo assist di Abate dalla destra, ed è stato sostituito a fine gara da Inzaghi solo per necessità tattiche dopo l’espulsione di Bonera e l’infortunio di Alex.

Ciò dimostra che Filippo Inzaghi ha capito veramente il valore di questo giocatore e il tutto è testimoniato da alcune dichiarazioni fatte dall’allenatore rossonero: “Non aveva mai potuto allenarsi bene lo scorso anno, mentre quest’anno l’ha fatto e gli ha fatto bene. E’ un giocatore esemplare, arriva sempre per primo agli allenamenti e credo che si alleni anche a casa”. Caratteristiche queste imprescindibili per Inzaghi e per il suo Milan. La buona partenza dovrà essere confermata nel corso delle prossime giornate da Keisuke Honda, solo così potrà dimostrare che non si tratta di un fuoco di paglia, ma che rappresenta solo l’inizio di una grande stagione.

Leggi anche: