Kovacic, l'agente: "A gennaio rimane, ma chiediamo più spazio a Mazzarri"

Mateo Kovacic è il futuro dell’Inter? Sono tanti a chiederselo tra tifosi, esperti e meno esperti del mondo del calcio. È innegabile che il giovane croato abbia della grandissime qualità tecniche e le sue giocate, mostrate soprattutto con la nazionale, sono sotto gli occhi di tutti. Tuttavia, è altrettanto vero che nell’Inter di Mazzarri il gioiellino croato non stia trovando molto spazio e le sue apparizioni in campo non si segnalano certo come prestazioni eccellenti.

Le motivazioni potrebbero esser diverse. Certamente, nello schema dell’allenatore nerazzurro, il centrocampista fatica a trovare una sua collocazione ben precisa e, non di rado, quando gioca sembra di vedere un ragazzo per certi versi spaesato, soprattutto se bisogna dare una mano in fase di ripiegamento difensivo. In fase offensiva, invece, le sue giocate riescono ad illuminare e creare spazi e superiorità numerica, ma il tutto avviene ad intermittenza. Proprio questa incostanza di rendimento e difficoltà di adattamento al gioco di Mazzarri gli sono costate più volte il posto da titolare a favore dell’algerino Taider, più adatto al gioco del tecnico di San Vincenzo e, per certi versi, anche più utile nel fare da pendolino tra la difesa e l’attacco.

Mateo Kovacic

C’è da capire come l’allenatore nerazzurro possa finalmente riuscire a trovargli una collocazione giusta, perché se la cosa non avverrà in tempi brevi, non è nemmeno escluso che l’Inter decida di privarsi di un giocatore su cui ha sempre dichiarato di aver investito, ma che fino ad ora non ha dato l’apporto sperato alla squadra. Proprio di recente ha parlato della situazione di Kovacic il suo agente, Nikky Vuksan, che ha ribadito che il suo assistito non si muoverà da Milano: “Non vedo una ragione per cui dovrebbe lasciare Milano, finché l’Inter lo vorrà lui sarà felice di restare. Offerte arrivate al club? Non ne abbiamo mai discusso.”

Vuksan ha anche aggiunto che se il giovane croato gioca poco è perché “lui gioca quando Mazzarri gli concede una possibilità ed ora spera di avere ancora più chance.” Quanto alle dichiarazioni di Ausilio, che ha spiegato come l’allenatore stia lavorando su Kovacic anche per migliorarne il tiro in porta, l’agente del ragazzo glissa dicendo che preferisce non esprimersi a riguardo.

Infine, una battuta su Thohir e le sue dichiarate intenzioni di puntare sui giovani talenti: “Mi è difficile commentare le parole di Thohir, non l’ho mai incontrato. Non so se apprezzi o meno Kovacic.”

Leggi anche–> Kovacic: per Corluka è il Messi croato