La cerimonia di apertura dei giochi invernali del 2026 risulta essere stata assegnata a San Siro, stiuazione ancora poco chiara

Tiene sempre banco l’argomento San Siro, sempre piuttosto delicato a Milano, vista la volontà da parte sia delle società interessate (Inter e Milan), ma anche da parte del comune della città.

DAL NOSTRO NETWORK

    No feed items found.


Le squadre hanno presentato i propri progetti di un impianto nuovo di zecca ma ancora non è chiaro cosa ne sarà dello storico San Siro: l’ipotesi di demolirlo per fare spazio al nuovo stadio e riservare l’area per qualche altro impiego non è gradita a diversi esponenti delle tifoserie e anche da buona parte dei cittadini, e anche secondo il sindaco Sala che non intende frapporsi alla costruzione del nuovo impianto pur preservando il Meazza.
E’ quantomeno strano che per la cerimonia di apertura per i prossimi giochi olimpici invernali sia stato scelto proprio il San Siro, sebbene nel 2026 non è affatto certo che sia ancora in piedi o comunque inutilizzabile.

La situazione appare poco chiare anche per il presidente del CONI Malagò che si è espresso disponibile a qualunque ipotesi.