La Juve abbandona Chatillon: il ritiro estivo 2014 sarà a Vinovo

La prima parte della preparazione estiva dei Campioni d’Italia, si sarebbe dovuta svolgere come negli ultimi due anni in Valle d’Aosta, ma è possibile che, a causa delle numerose defezioni dei calciatori impegnati per i prossimi Campionati Mondiali di Calcio, la Prima Squadra non possa rispettare il tradizionale soggiorno a Chatillon per il ritiro estivo a luglio 2014. A fronte di questa situazione, che prescinde dalla volontà delle parti, Juventus e Regione Autonoma Valle d’Aosta stanno lavorando ad un programma di attività, che coinvolgerà molto probabilmente le squadre del Settore Giovanile della società, da effettuarsi in varie località della Valle d’Aosta nei prossimi mesi di luglio e agosto, posticipando invece molto probabilmente all’estate 2015 il ritiro della Prima Squadra“.

Con questo comunicato ufficiale la Juventus qualche giorno fa annunciava che non sarebbe andata ritiro a Chatillon. Il mondiale in Brasile infatti ritarda l’arrivo di molto giocatori impegnati con le rispettive nazionali e di conseguenza la prima parte della preparazione estiva potrebbe essere cosa per pochi intimi.

Da qui la decisione di non spostare il quartier generale bianconero in Valle d’Aosta e di iniziare la preparazione a Vinovo, sfruttando tutte le possibilità che lo Juventus Center offre in termini di strutture e tecnologia. Per il momento non è ancora ufficiale ma la decisione di rimanere a Vinovo sarebbe anche dettata dal fatto che ai primi di agosto e quindi a sole due settimane dall’inizio della preparazione, la Juventus partirà per l’Australia, dove è in programma una tournèe che si concluderà con la partita contro le “All Stars” capitanate da Alessandro del Piero.

Leggi anche –> Supercoppa Italiana 2015: si gioca il 23 Dicembre ad Abu Dhabi o Pechino?

Leggi anche –> Le pagelle della Serie A 2013-2014: Juve 9, Roma 8, Inter 5, Milan 4