La pizza fa ingrassare? Ecco la risposta che non ti aspetti…

Molti di noi sono convinti che mettersi a dieta significhi inesorabilmente bandire la pizza dalle nostre tavole. Ma è davvero così? In questo articolo scopriremo la risposta alla fatidica domanda: la pizza fa ingrassare o no?

DAL NOSTRO NETWORK

    No feed items found.


La pizza è uno dei cibi più amati dagli italiani, è un alimento tipico del nostro paese e doverle dire addio può essere un problema serio. Tuttavia, all’inizio di un percorso dimagrante, la pizza è una delle prime pietanze che escludiamo; questo non è del tutto errato perché, se consumata in modo eccessivo, la pizza fa ingrassare. Comunque, esiste anche un modo corretto in cui consumarla senza ingrassare

Come mangiare pizza per non ingrassare

La pizza è un piatto completo: contiene proteine, molti carboidrati e grassi. Questa sua composizione non la rende proprio un piatto ipocalorico, ma seguendo i giusti accorgimenti è possibile consumarla anche quando si è a dieta. Per mangiare pizza senza ingrassare la frequenza con cui la mangiamo, il momento in cui lo facciamo e gli alimenti con cui la accompagniamo sono fattori di vitale importanza. 

La frequenza corretta è quella di una volta a settimana. Già due volte diventano eccessive se non si vuole vedere il grasso corporeo aumentare. Anche il momento in cui mangiamo la pizza riveste una sua importanza: per mantenersi in forma, sarebbe più indicato mangiare la pizza a pranzo, perché in questo modo si ha più tempo per smaltire il suo carico di calorie. Tuttavia, questo non vale se significa mangiare frettolosamente un trancio di pizza industriale; a queste condizioni, infatti, è meglio evitare di mangiarla. Infine, meritano considerazione anche gli altri alimenti con cui accompagniamo la nostra pizza: insaccati, fritture, bibite gassate e dolci andrebbero eliminati. Infatti, una semplice pizza margherita contiene già tra le 700 e le 800 calorie; non c’è bisogni di aumentare il loro numero. 

Quale pizza mangiare durante la dieta

Mangiare una pizza con gli accorgimenti riportati sopra e fare attività fisica ci permette di non ingrassare. Comunque, esistono altri trucchetti per restare in forma scegliere la pizza giusta per la dieta, e sono:

  • Preferire impasti con farina integrale, farina integrale di kamut, di grano saraceno, di farro e di segale. Questo perché le tradizionali farine 0 e 00 hanno un indice glicemico più alto e, inoltre, queste farine integrali contengono un maggior numero di fibre, salutari per il nostro organismo;
  • Utilizzare impasti realizzati con il lievito madre, o comunque sottoposti ad una lievitazione più lunga, poiché risultano più leggeri e facilmente digeribili;
  • Scegliere una pizza condita con verdure miste grigliate o crude, che abbassano l’indice glicemico dell’intera pietanza e l’arricchiscono di proprietà nutritive;
  •  Evitare la pizza bianca, poiché questa contiene molti più grassi e sale di quella rossa. Inoltre, privarsi del pomodoro, ad eccezione dei casi di allergia a questo prodotto, non è una scelta salutare; infatti, questo ortaggio contiene il licopene che gli conferisce ottime qualità antiossidanti. 

Con questi accorgimenti, mangiare la pizza durante la dieta sarà possibile!