Gli ictus si prevengono anche attraverso la salute dei denti: ecco cosa è stato scoperto!

La gengivite e la parodontite sono le due patologie associate al maggior rischio di ictus e trattarle in maniera appropriata, tramite trattamenti odontiatrici, può ridurne il rischio in maniera elevata. A rivelarlo è uno studio che è stato pubblicato sul Journal of Clinical Periodontology, che è stato condotto presso il Dental Technology Centre del Christian Hospital di Changhua, a Taiwan.

MIGLIORI INTEGRATORI PER DIMAGRIRE: ORA IN OFFERTA SPECIALE
CLICCA QUI


Questo studio ha visto analizzare ben 162 mila individui che hanno una diagnosi di gengivite o parodontite e non hanno alcun precedente cardiovascolare come infarti o ictus. L’intero campione è stato seguito nel tempo ed i casi di ictus sono stati registrati, confrontando il rischio di ictus di ciascuno in base al tipo di trattamento odontoiatrico seguito.

Dallo studio è emerso che una pulizia ben profonda o anche un trattamento sotto-gengivale non chirurgico su pazienti che soffrono di gengivite o parodontite, viene associato ad un rischio di ictus molto inferiore. Addirittura si arriva fino al 27% di rischio in beno a seconda della gravità del problema gengivale.