L’Autobus della Juventus assaltato dai tifosi del Catania

Nuovi disordini nel mondo del calcio. Stavolta, ad essere preso di mira è il pullman che stava portando la Juventus allo stadio Massimino, in occasione dello scontro con il Catania.

Un pre – partita piuttosto movimentato, quello dei bianconeri, che si sono ritrovati circondati da un gruppo di tifosi del Catania decisi a scagliarsi contro il bus con fumogeni. Al lancio di oggetti, il veicolo risponde cercando di forzare il cordone di sicurezza delle forze dell’ordine al fine di raggiungere l’impianto  catanese.

Un video girato dall’interno del pullman e pubblicato dal sito della Gazzetta dello Sport  si è presto trasformato in oggetto di indagine per la polizia, che sta cercando di dare un volto ai responsabili ed individuare eventuali Daspo.

Intanto, le fonti investigative iniziano a fare un po’ di luce sulla vicenda, informando che il bersaglio dell’irrequieto gruppo degli ultrà  non fosse in realtà la Juventus, bensì proprio i rossoazzurri: la tifoseria sembra volesse esprimere alla squadra il malcontento per il cattivo rendimento e l’ultimo posto in classifica.

Nessuna vittima, per fortuna, ma l’amministratore delegato juventino, Giuseppe Marotta, non nasconde il suo risentimento nei confronti dell’accoglienza burrascosa riservata alla squadra, e imputa alla tifoseria un alto grado di inciviltà.

Leggi anche –> Gol Catania-Juventus 0-1: Highlights e Sintesi (Tevez)