L'Avversaria della Juventus: l'Udinese di Guidolin e Di Natale

La Juventus di Antonio Conte dopo la rotonda vittoria sul Copenaghen in Champions League deve confermarsi anche in campionato. Allo Juventus Stadium arriva l’Udinese di Francesco Guidolin. I bianconeri cercheranno di consolidare il primo posto in classifica conquistato la scorsa settimana ai danni della Roma.

L’Udinese sta attraversando un periodo di alti e bassi e si trova adesso all’undicesimo posto in classifica con 16 punti, frutto di 5 vittorie, 1 pareggio e 7 sconfitte. La squadra friulana non sta mantenendo il passo degli ultimi anni in cui era riuscita a qualificarsi per tre anni consecutivi per le competizioni europee.

Francesco Guidolin

I friulani sono comunque in ripresa, dopo due sconfitte con Inter e Catania, la scorsa giornata al “Friuli” sono riusciti ad imporsi per 1-0 sulla Fiorentina. Guidolin ha utilizzato un nuovo 4-2-3-1, e la sua squadra ha ritrovato la vittoria. Il tecnico ex Parma dovrebbe confermare questo modulo anche per la sfida alla Juventus.

Tra i pali ci sarà Zeljko Brkic, portiere serbo che ha ritrovato il posto da titolare dopo vari acciacchi fisici. La difesa a quattro sarà formata dalla coppia centrale Domizzi-Danilo, molto solida e pericolosa sui calci piazzati. Potrebbero soffrire la velocità e l’imprevedibilità degli attaccanti juventini, soprattutto se Conte decidesse di schierare in campo Fabio Quagliarella.

Sugli esterni spazio a Thomas Heurtaux, reinventato terzino destro ed autore del gol vittoria contro la Fiorentina. A sinistra giocherà invece Gabriel Silva, terzino che ha già attirato l’interesse delle grandi squadre italiane. Veloce, bravo in fase offensiva un pò meno in quella di copertura. Potrebbe lasciare liberi degli spazi importanti.

Dusan-Basta Udinese

In mediana agiranno Giampiero Pinzi ed Allan. I due molto probabilmente avranno il compito di limitare le giocate di Andrea Pirlo. Il brasiliano potrebbe addirittura essere messo ad uomo sul centrocampista della Nazionale, viste le sue grandi doti di corsa e resistenza. Il punto forte di questa Udinese sono sicuramente i tre trequartisti che agiranno alle spalle dell’unica punta. A destra il serbo Dusan Basta. Per lui si sta parlando di un possibile trasferimento all’Inter a gennaio.

Nato come centrocampista centrale nella Stella Rossa, Basta è un giocatore molto duttile e la Juventus dovrà stare attenta ai suoi inserimenti. Spesso decisivo in zona gol, Guidolin lo ha utilizzato in molti ruoli, da terzino destro di una difesa a quattro, da esterno in un centrocampo a cinque e adesso da ala destra. Al centro dovrebbe invece agire Roberto Pereyra. L’argentino in questa stagione non sta riuscendo a trovare spazio. Soltanto 5 presenze per lui, a differenza dell’anno scorso dove non scese in campo solo in un’occasione. Abile nell’uno contro uno, l’ex giocatore del River Plate è imprevedibile.

Al suo fianco ci sarà il giovanissimo portoghese Bruno Fernandes. Classe ’94, la scorsa stagione a Novara in Serie B ha segnato quattro gol. Guidolin gli sta dando fiducia, di lui si parla un gran bene e le sue potenzialità sono tutte da scoprire.

Udinese

In attacco c’è il punto fermo dell’Udinese. Quell’Antonio Di Natale che tutti conosciamo. I numeri parlano per lui, 162 gol in Serie A con la maglia dell’Udinese, dal 2009 supera quota 20 gol in campionato ed ha vinto due volte consecutive il titolo di capocannoniere. Partito un pò in sordina quest’anno, è andato a segno soltanto quattro volte.

Contro la Juventus, Di Natale non è mai stato fortunato. Nelle ultime sei sfide contro la Vecchia Signora, Totò non è mai riuscito a timbrare il cartellino. Per Guidolin ci sarà un’assenza importante, quella del colombiano Luis Fernando Muriel, out per infortunio. Un pericolo in meno per questa Juventus che si appresta ad affrontare una sfida completamente alla sua portata.

Leggi anche –> Ultime notizie su Juventus-Udinese

Leggi anche –> Juventus-Udinese: ultime news, arbitro e probabili formazioni