L'Avversario della Juventus: la Fiorentina di Vincenzo Montella

Fiorentina-Juventus è una partita storica. Per le due tifoserie questa sfida è molto sentita, per i tifosi viola battere la Juventus è sempre stata una soddisfazione immensa. La partita si giocherà domenica alle 15. La Fiorentina di Vincenzo Montella non può permettersi di compiere un altro passo falso. Distante 9 punti dalla capolista Roma e 7 dal duo Juventus-Napoli, la partita contro i bianconeri potrebbe essere l’occasione giusta per recuperare terreno. I viola non vincono dal 22 settembre, quando si imposero per 2-0 sul campo dell’Atalanta. Da lì in poi 1 sconfitta, contro l’Inter, e 2 pareggi con Parma e Lazio. Montella ha dovuto fare i conti con tanti infortuni in questo inizio di stagione, tra i quali quello di Mario Gomez, acquisto più importante del mercato estivo. L'”aeroplanino” è solito giocare con un 3-5-2, modulo speculare a quello di Antonio Conte.

Vincenzo Montella

LA ROSA – Tra i pali c’è Neto, portiere brasiliano che ancora non riesce a convincere. Nonostante la decisione di puntare su di lui da parte di tutto lo staff fiorentino, il giovane non ha rispettato le aspettative ed ha già commesso un paio di errori clamorosi. Da sottolineare soprattutto il gol regalato al Parma nei minuti finali della partita contro gli emiliani. La difesa a tre di Montella può contare su giocatori che hanno il vizio del gol. Uno su tutti Gonzalo Rodriguez, autore di 6 gol la scorsa stagione e che ha già timbrato il cartellino anche quest’anno. Ad affiancare il centrale argentino ci sono Stefan Savic e Nenad Tomovic. Incerto l’impiego di Facundo Roncaglia.

Cuadrado Fiorentina

La partita sarà decisa soprattutto a centrocampo. La forza della Fiorentina sono gli esterni. Sulla destra c’è Juan Guillermo Cuadrado, uomo chiave della partita che dovrà essere fermato a tutti i costi. Sarà molto interessante seguire il duello tutto basato sulla velocità sulla fascia tra lui e Kwadwo Asamoah. A sinistra invece c’è Manuel Pasqual, capitano della squadra, che potrà mettere in difficoltà la Juventus con il suo sinistro da calcio piazzato e sui cross. In mediana, data l’assenza di David Pizarro, dovrebbe giocare Massimo Ambrosini, per dare maggiore equilibrio alla squadra. Insieme al centrocampista ex Milan ci saranno Alberto Aquilani, pericoloso negli inserimenti, e Borja Valero, che agirà quasi da metronomo.

Giuseppe Rossi

In attacco Montella non potrà contare sul lungodegente Mario Gomez. Resta soltanto da scegliere chi far giocare al fianco di “Pepito” Rossi, uomo più in forma della squadra. Con 6 gol realizzati fino ad ora, Rossi si è riconquistato anche la Nazionale, oltre che la certezza di essere il vero top player di questa viola. Al suo fianco potrebbe giocare Joaquin, che verrà adattato in quella posizione. Lo spagnolo è favorito su Ante Rebic, alle prese con un infortunio, e Iakovenko, ancora troppo acerbo per esordire dal primo minuto. Una Fiorentina che punterà forte sulla rapidità dei suoi uomini, con una coppia d’attacco inedita, a cui la retroguarda juventina dovrà fare molta attenzione.

Leggi anche –> Fiorentina-Juventus, dubbi in attacco per Conte

Leggi anche –> Fiorentina-Juventus, Marco Motta gioca titolare?