Lazio-Milan: tabù trasferta da sfatare per i rossoneri

Manca ormai poco alla sfida dell’Olimpico, Lazio-Milan. Un match nel quale si affronteranno due squadre alla ricerca di un immediato riscatto, essendo entrambe reduci da una sconfitta casalinga con identico risultato, cioè 0-1. La Lazio padrona di casa si è vista superare da un Napoli solido e concentrato e che, oltre alla zampata di Higuain, ha collezionato più di una palla gol in contropiede, sprecando più volte la possibilità di rendere il risultato più rotondo e  mettendo così a nudo tutte le difficoltà di condizione che la Lazio di Pioli sta attraversando in questo periodo. Il Milan, dal canto suo, è reduce da una prova casalinga davvero scialba, nella quale l’Atalanta di Colantuono ha sicuramente meritato il successo e non ha quasi mai subito la reazione dei rossoneri.

Cercando di leggere il confronto tra Lazio e Milan con un’occhiata ai numeri, un dato da sottolineare è sicuramente rappresentato dall’astinenza da vittorie esterne del Milan, che questa sera sarà chiamato a sfatare questo piccolo tabù: per i rossoneri, infatti, l’ultima vittoria in trasferta in campionato risale addirittura al 19 ottobre scorso, quando la squadra di Inzaghi riuscì a vincere al Bentegodi contro il Verona di Mandorlini con una grande prova di Honda, autore di una doppietta, e un autogol di Marquez.

La Lazio, invece, prima del brusco stop interno col Napoli, in casa aveva marciato a gonfie vele, rifilando ben due 3-0 consecutivi a Sampdoria e Atalanta. Per il Milan, dunque, stasera si presenta una doppia difficile missione: uscire dalla sua crisi proprio su un campo ostico come quello della Capitale e sfatare un tabù trasferta che comincia a diventare un caso.

TUTTE LE NOTIZIE SU LAZIO-MILAN

Leggi anche: