Lega Pro 2014-2015, Risultati e Classifica Girone B (nona giornata)

Torna il campionato nel girone B di Lega Pro e con esso le sfide che animeranno un weekend ricco e davvero molto interessante. Tante le compagini che puntano al successo sperando di poter riprendere le posizioni alte della classifica. Reggiana capolista che dopo la bella vittoria in trasferta contro il Santarcangelo se la vedrà in casa contro l’ostico L’Aquila, pronto a fare uno sgambetto alla compagine emiliana, vogliosa di continuare sulla scia di un ottimo inizio di stagione. Un weekend che promette spettacolo nel girone B e in particolare le attenzioni saranno rivolte all’Arena Garibaldi di Pisa dove tornerà il derby con il Grosseto, che punta ad un posto nei play-off: sfida tra bomber col capocannoniere di stagione, Arma nei nerazzurri, e Pichlmann nei maremmani.

Ecco dunque il programma completo della nona giornata del girone B di Lega Pro:

ANCONA-PISTOIESE  0-0
GUBBIO-PONTEDERA  0-1
LUCCHESE-ASCOLI PICCHIO  0-2
PISA-GROSSETO  1-2
PRATO-S.P.A.L. 2013  1-0
REGGIANA-L’AQUILA 1-1
SAN MARINO-PRO PIACENZA  3-0
SAVONA.-SANTARCANGELO  2-0
TERAMO-CARRARESE  1-1
TUTTOCUOIO 1957-FORLI’ lunedì ore 20,45

Questa invece la classifica del girone B di Lega Pro:

Ascoli (16); Reggiana (16); Pontedera, Teramo, SPAL (14); Tuttocuoio, Pisa, Prato (13); Pistoiese, Carrarese, Grosseto, L’Aquila (11); Ancona, Gubbio, Forlì (9); San Marino, Lucchese (8); Savona (6); Santarcangelo (4), Pro Piacenza (2).

TUTTE LE NOTIZIE DI LEGA PRO

  • LUCCHESE-ASCOLI PICCHIO 0-2 (Mengoni, Mengoni) – Gara decisa dalla doppietta del difensore centrale ex Benevento, Andrea Mengoni, il quale si è dimostrato sempre più punto di riferimento di un Ascoli proiettato alle zone alte della classifica, ed ora in testa da solo. Gara che parte subito all’insegna della squadra marchigiana, nella quale manca il bomber Perez, sostituito da Altinier. Dopo 8 minuti arriva la prima rete di Mengoni sugli sviluppi di un calcio d’angolo: indecisione della difesa avversaria che lo lascia tutto solo di colpire per il vantaggio. Troppo mesta la reazione dei toscani che non riescono a farsi vedere con pericolosità in avanti mentre l’Ascoli prende sempre più coraggio. Al 65° minuto così arriva la seconda rete personale del difensore con una bella scivolata dopo l’assist di un compagno. Gara che così si spegne sui binari bianconeri, mentre la squadra rossonera deve rimboccarsi le maniche, la strada per la salvezza è davvero in salita.
  • PRATO-SPAL 1-0 (Ghidotti) – Respira il Prato che dopo tre giornate trova nuovamente una vittoria, eppure contro la prima in classifica che però non è apparsa in grande forma. Dominio del club ferrarese nel primo tempo dove manca solo il gol: Germinale e De Cenco, poi sostituito per infortunio, possono essere letali in questa categoria. Ma col minimo sforzo l’intera posta in palio va al Prato di Esposito che grazie anche ad una difesa molto attenta, blinda fino alla fine il gol di Ghidotti al 55° che deciderà la gara. Nel Prato in campo dal primo minuto in avanti Fofana e Bocalon, ma l’assenza di uno come Rubino si fa sentire.
  • GUBBIO-PONTEDERA 0-1 (Grassi) – Brutta gara dei padroni di casa che rompono così la striscia positiva e devono guardarsi alle spalle dato che la classifica inizia a farsi complicata, mentre per i toscani si aprono le porte del sogno play-off grazie al terzo posto in classifica. Bene la squadra di Indiani che dopo 5 minuti trova la rete decisiva con Grassi il quale trasforma in modo chirurgico un rigore. Di lì però non nascerà una veemente reazione degli umbri i quali sfiorano il pareggio solo nel finale con Mancosu.
  • SAN MARINO-PRO PIACENZA 3-0 (Ferrero, Jara, Poletti) – Respira il San Marino che trova la sua prima vittoria stagionale in una gara che comunque semplice non era. Soffre ancora la Pro Piacenza che non riesce a vincere da tre gare e ora inizia a sentirsi il peso degli otto punti di penalizzazione che allontanano già la squadra emiliana, ultima solitaria. Dopo 28 minuti inizia il monologo della squadra di casa che trova la rete con Ferrero, cui seguiranno quelle di Jara dopo 4 minuti e nel secondo tempo quella di Poletti.
  • TERAMO-CARRARESE 1-1 (Cellini, Donnarumma) – Gara equilibrata e che non vede vincitori né vinti per una gara davvero ricca di emozioni. Tutto in 11 minuti: al 20° la rete di Cellini che sfrutta la grave indecisione di Tonti, ma al 31° arriva la rete del calciatore del Teramo, Donnarumma, con un bel colpo di testa dopo cross di Buonaiuto. Ancora una volta Donnarumma salva il Teramo che sogna ad occhi aperti e guarda con ottime prospettive il futuro. Carrarese che deve lavorare ancora per cercare l’arrivo in zona play-off.
  • ANCONA-PISTOIESE 0-0 – Gara intensa quella del Del Conero di Ancona dove la formazione di casa non va oltre lo 0-0 contro i giovani ragazzi di Lucarelli. Squadre che giocano in maniera spumeggiante seppur non trovino il gol con molta facilità. Da segnalare l’ottima prova del giovane Koulibali negli arancioni.
  • PISA-GROSSETO 1-2 (Verna, Verna, Misuraca) – Si chiude nel peggiore dei modi la gara all’Arena Garibaldi di Pisa con la contestazione dei tifosi alla squadra e Braglia espulso per proteste dall’arbitro. Gara influenzata dalla doppietta di Verna nel primo tempo a cui risponde nella ripresa Misuraca che riapre la gara parzialmente dopo l’errore dal dischetto di Arma, ma la partita si spegne e così il Pisa resta fermo al palo.