Ligue 1 2013-2014: PSG ancora in vetta; il Monaco Insegue

Nizza-Lione

Ultima giornata con risultati a sorpresa, il più eclatante dei quali è senza dubbio il pari interno del Monaco dei colombiani Falcao, James Rodriguez, e del talentino belga Ferreira Carrasco. I monegaschi vengono fermati al “Louis II” da un ottima prestazione corale dell’ Eviant, compagine appena promossa. Ora il distacco dal Psg capolista si allunga a 5 punti. . Il Nizza cade sotto i colpi di uno strepitoso Zlatan Ibrahimovic, sempre più fondamentale per questa squadra, così come il nuovo acquisto estivo Edinson Cavani, già diventato idolo dei tifosi parigini.

Il Lilla, raccoglie un buon punto in casa del Guingamp, stazionando così al secondo posto in classifica. Altra prestazione super del Nantes che nelle ultime tre trasferte è riuscito ad ottenere la bellezza di 7 punti, proiettandosi subito dietro al trio delle grandi, Psg, Lilla e Monaco. Sorpresissima del campionato il bomber serbo Djordevic con 8 reti all’attivo.  Torna alla vittoria il Marsiglia di Baup, dopo un periodo certamente negativo, e stende il fanalino di coda Sochaux. Thauvin e Gignac sono gli autori delle reti, che consentono ai biancazzurri di respirare, e soprattutto di evitare almeno per ora l’addio del tecnico.

ibrahimovic

Un punto a testa nel match tra il Reims ed il Lorient. Gara avara di emozioni e pari che serve a poco ad entrambe. Il Lione dopo una crisi di identità rialza la testa e vince la sua seconda partita consecutiva nella gara più difficile. Segnali positivi arrivano dalla trasferta di Saint Etienne, in cui l’Olympique Lione dimostra tutto il suo valore, ottenendo tre punti importanti nei minuti di recupero. Continua a stupire il Bastia, che vincendo di misura contro il Rennes, riesce nell’obiettivo del sorpasso in classifica. Tolosa ed Ajaccio, si dividono la posta. I rossoblù dopo aver esonerato il tecnico italiano Fabrizio Ravanelli, portano a casa un punto che muove di poco la loro posizione, e che quantomeno gli permette di non essere più ultimi.

Il Montpellier, nonostante l’uomo in meno, riesce a portar via un ottimo punto. I ragazzi di Juan Fernandez subiscono la rete dopo appena cinque minuti, ma proprio allo scadere del tempo riescono ad equilibrare la gara. Certamente per come si erano messe le cose, il punto va più che bene, la strada è ancora molto lunga ma bisognerà dare una sterzata per non rischiare la retrocessione.

claudio ranieri monaco

Alla ripresa del campionato è attesa per la sfida tra due compagini che ambiscono ai primi posti. Il Nantes ed il Monaco, si affronteranno divise da appena 3 lunghezze. Il match si preannuncia molto equilibrato e pieno di emozioni ma forse sulla carta la squadra di Ranieri sembra avere qualcosa in più, ma attenzione alla solidità difensiva e al cinismo sotto porta dei gialloverdi.