Lite Cerci-Inzaghi: alta tensione dopo Milan-Cesena

Milan-Cesena avrebbe dovuto risollevare gli animi in casa Milan e invece li ha surriscaldati. Secondo quando si apprende dalle ultime indiscrezioni, pare che al termine del match vinto dai rossoneri vi sia stato un litigio tra Alessio Cerci e Filippo Inzaghi. La lite sarebbe stata scatenata dal giocatore che, come la sua fidanzata, non ha ben digerito le scelte tecniche del proprio allenatore, Inzaghi lo ha lasciato in panchina sia nel match contro l’Empoli che in quello contro il Cesena. Per placare i bollenti spiriti  sia dovuto intervenire Adriano Galliani.

La lite, esclusivamente verbale, ha avuto luogo negli spogliatoi di San Siro al termine di Milan-Cesena. Cerci, giunto in rossonero nel mese di gennaio come principale rinforzo della squadra milanista, non ha gradito il trattamento riservatogli da Inzaghi nelle ultime due partite e ha scatenato una discussione che si è accesa fino al punto che è stato necessario l’intervento dell’Ad Galliani per porre fine alla vicenda.

La società rossonera non ha smentito ne confermato tali indiscrezioni. La lite tra Cerci e Inzaghi, qualora ci sia stata, è un episodio avvenuto all’interno di uno spogliatoio e deve rimanere tale a maggior ragione ora che le due parti si sono chiarite. Certo è che Filippo Inzaghi non si lascerà condizionare dalla “furia” dell’attaccante e potrebbe decidere, visto il buon risultato ottenuto sul campo in Milan-Cesena, di far partire Cerci dalla panchina anche nel match contro il Chievo. L’attaccante dovrà farsene una ragione, a decidere la formazione è l’allenatore.

Leggi anche: