Maicon Pereira (Shakhtar Donetsk) morto in un incidente stradale

Il giocatore Maicon Pereira dello Shakhtar Donetsk (ma in prestito all’Illicivec) è morto stamane in un incidente stradale. Il brasiliano classe ’88 era alla guida della sua auto nei pressi di Donetsk ed è morto sul colpo dopo un violento urto con un’altra vettura. Pereira è cresciuto nelle giovanili della Fluminense e del Flamengo prima di passare all’Atletico Mogi.

Qui fu notato dagli emissari del Volyn, squadra ucraina, che lo prelevò e per la quale, in due anni, segnò 15 reti. Poi il passaggio alla Steaua Bucarest, il ritorno al Volyn con la conquista del titolo di capocannoniere del campionato ucraino prima del salto allo Shakhtar dove però non si è mai espresso al massimo, al punto da essere prestato prima allo Zorja e poi all’Illicivec. Oggi, invece, la morte che ne chiude prematuramente la carriera.

Questo il comunicato dello Shakhtar Donetsk per ricordarlo:

“Lo Shakhtar informa con rammarico che in data 8 febbraio 2014 la vita del calciatore Maicon Pereira de Oliveira si è tragicamente conclusa. È morto in un incidente d’auto a Donetsk. Era un calciatore di talento, un ragazzo aperto e amichevole. Maicon amava la vita e la viveva in modo positivo e luminoso. La morte tragica, prematura e assurda ha portato via una persona meravigliosa. Maicon aveva solo 25anni. Si tratta di un lutto terribile per ognuno di noi. FC Shakhtar esprime cordoglio e solidarietà alla famiglia e agli amici di Maicon. Possa riposare in pace….”