Mario Balotelli contestato dai tifosi del Milan: "Torna all'Inter"

Dopo la pessima prestazione di ieri e l’altrettanto pessimo risultato, il Milan torna in Italia. L’aereo con a bordo i rossoneri, partito da Madrid intorno alle ore 14.30, è giunto all’aeroporto di Malpensa alle ore 16.30. Ad accogliere la squadra questa volta non c’erano tifosi entusiasti e alla ricerca di autografi, bensì tifosi arrabbiati, delusi e ormai rassegnati. Di numero ridotto (circa una trentina) hanno voluto far sentire la loro voce: una partita come quella contro l’Atletico Madrid non può essere giocata da calciatori che vestono la maglia di un Club storico e importante come quello del Milan, abituato a uscire da vincitore nei confronti europei.

Preso di mira più degli altri è stato Mario Balotelli che doveva essere il trascinatore della squadra e invece ha deluso ancora una volta. I tifosi hanno accolto con entusiasmo il suo arrivo al Milan, ma adesso vista la carenza di risultati e la scarsa applicazione del giocatore in campo, a distanza di più di un anno, sono disposti a cederlo. “Non hai più scuse, torna all’Inter”: questo il pensiero espresso da un tifoso del Milan presente al Terminal 2 di Malpensa. Tuttavia il numero 45 rossonero non è stato l’unico ad essere messo sotto accusa: i supporter si sono anche rivolti ad Adriano Galliani criticando mancata cessione di Emanuelson (“Dai via Emanuelson”).

Di certo dopo la disfatta del Calderon il Milan non poteva aspettarsi un’accoglienza calorosa, la mancata qualificazione ai quarti di Champions League è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso e ha posto fine alla pazienza dei tifosi. Adesso non c’è più tempo da perdere e nessuna giustificazione può più reggere, i rossoneri devono dare una risposta al loro pubblico a cominciare dalla partita di domenica contro il Parma. Un’altra sconfitta, dopo quelle accumulate contro Juventus, Udinese e Atletico Madrid, è impensabile e potrebbe veramente scatenare la furia dei tifosi rossoneri. 

Leggi anche-> Atletico Madrid-Milan 4-1: lo sfogo di George Weah su Twitter

Leggi anche-> Fallimento Milan: i tifosi chiedono conferme

Leggi anche-> Atletico Madrid-Milan: Tiziano Crudeli Show (Video)