Mathieu Flamini: "Ecco perché ho lasciato il Milan"

Lasciato il Milan dopo circa 5 anni, dal 2008 al 2013, e approdato nuovamente all’Arsenal, il centrocampista francese Mathieu Flamini parla, sul sito ufficiale del club inglese, delle ragioni che lo hanno spinto lontano dalla società rossonera: “Ero libero da ogni vincolo, essendo scaduto il mio contratto. Mi hanno offerto un nuovo contratto di due anni, mentre io me ne aspettavo tre: ho 29 anni e così ho deciso di lasciare il Milan e sono tornato all’Arsenal”.

DAL NOSTRO NETWORK

    No feed items found.


Il calcio italiano è stato una buona scuola che gli ha permesso di maturare e migliorare dal punto di vista tattico: “Ho imparato molto: la mentalità e l’approccio al calcio è completamente diverso, così come il gioco. Tatticamente devi essere molto forte”.

Mathieu Flamini

Non dimentica gli anni trascorsi al Milan. Tanti i ricordi e le emozioni vissute in rossonero che continueranno ad accompagnarlo anche in futuro: “Ho avuto la possibilità di giocare con grandi leggende: Maldini, Kakà, Ronaldinho, Beckam. Al Milan ho vinto uno scudetto e ho passato anni veramente positivi”. 

Leggi anche-> Difesa Milan, Mexes: l’unico intoccabile?

Leggi anche-> Alluvione Sardegna: la solidarietà del Milan

Leggi anche-> Mercato Milan: idea Kaboul per la difesa