Mercato Juve 2014-15: il punto sulle cessioni

Antonio Conte, al termine della stagione e con lo scudetto vinto, ha parlato di ciclo finito, di giocatori senza più energie fisiche e nervose. Insomma, ha fatto capire alla società che si deve cambiare, e tanto, se si vuole continuare a vincere in Italia e se si vuole migliorare in Europa. Il problema, però, è che la Juventus non può permettersi spese folli perché il bilancio e il fair-play finanziario, che a quanto pare sembra valere solo per le italiane, non lo permettono quindi si deve cedere per poi poter pensare di comprare.

MIGLIORI INTEGRATORI PER DIMAGRIRE: ORA IN OFFERTA SPECIALE
CLICCA QUI


Conte questo lo sa e deve fare buon viso a cattivo gioco; quest’estate alla Juve ci sarà una rivoluzione sia per quanto riguarda il modulo sia per quanto riguarda i giocatori ma tutto dipende dalle cessioni. Ormai fuori dal progetto-Conte ci sono almeno quattro attaccanti su sei; Vucinic, che già a Gennaio era stato vicino alla cessione all’Inter che avrebbe portato Guarin alla Juve. Trattativa che poi è sfumata all’ultimo.

Sulla lista dei partenti c’è anche Quagliarella. Anche lui a Gennaio è stato vicino al trasferimento alla Lazio. In questo caso fu il giocatore a rifiutare e per questo fu escluso dalla lista UEFA. Poi c’è Giovinco. Il piccolo attaccante è in bilico tra la riconferma e la cessione. La sua stagione è stata altalenante, tanto che si è beccato pure qualche fischio, ma alla fine si è dimostrato un giocatore affidabile. Infine, c’è il bel Pablo Daniele Osvaldo che molto probabilmente non verrà riscattato dal Southampton quindi tornerà in Inghilterra.

Adesso, però, passiamo alle note dolenti, ai protagonisti del 32esimo scudetto, i cosiddetti top-player che lascerebbero un gran vuoto in campo ma riempirebbero le casse della società bianconera, ovvero Vidal, Pogba e Llorente.

Il centrocampista cileno è entrato nelle mire dei grandi club europei, soprattutto spagnoli. Addirittura sembrerebbe che il Real Madrid di Ancelotti, fresco vincitore della decima, si voglia fare un regalo. E questo regalo sarebbe proprio l’incedibile, secondo Marotta, Arturo Vidal. I blancos avrebbero offerto alla Juve 50 milioni.

Stesso discorso per Paul Pogba. Su di lui è fortissimo l’interesse del Psg ma come il cileno sopra citato è incedibile. Quello meno incedibile dei tre è sicuramente Fernando Llorente. Il gigantesco attaccante spagnolo è partito in sordina poi però quando si è svegliato ha segnato ovunque e in qualunque modo. Il neo tecnico blaugrana, Luis Enrique lo vorrebbe riportare in patria, al Barcellona, quindi la Juve sta pensando di sacrificare il Re Leone per arrivare a Sanchez. Il mercato è appena cominciato, l’estate è lunghissima e, di certo, non mancheranno i colpi di scena.

Leggi anche –> Mercato Juventus 2014-2015, l’Atletico Madrid vuole Vidal

Leggi anche –> Mercato Juventus 2014-2015, l’Inter vuole Marchisio in cambio di Guarin