Mercato Milan 2015-16: tra cessioni e acquisti un risparmio di 35 milioni?

Il futuro del Milan è ancora tutto da definire. La società è alla ricerca di nuovi investitori e nell’attesa di siglare un accordo con uomini d’affari interessati a investire i propri capitali sul Milan, i dirigenti rossoneri si stanno muovendo sul terreno del calciomercato decisi a costruire per la stagione 2015-2016 una squadra maggiormente competitiva, facendo a meno di giocatori attualmente in rosa e considerati ormai fuori dal progetto rossonero. Il primo passo dunque è intervenire sulle cessioni ricavando da esse un gruzzoletto che verrebbe poi investito, almeno in parte, su nuovi acquisti.

Nel programma cessioni stilato dal Milan figurano De Jong, Essien, Mexes e Pazzini, in scadenza di contratto; Armero, Suso e Van Ginkel a fine prestito e Agazzi, Albertazzi, Birsa, Muntari, Matri, Nocerino e Robinho lontani dal progetto rossonero. Cessioni che smantellerebbero parte dell’attuale squadra e dalle quali il Milan potrebbe ricavare una cifra di circa 50 milioni di euro lordi. Resta comunque difficile che il Milan riesca a cedere, durante il calciomercato estivo precedente la stagione 2015-2016, tutti questi giocatori e inoltre buona parte di essi dovrebbe essere rimpiazzata da nuovi acquisti. Parte del denaro proveniente dagli addii verrebbe reinvestito quindi sul mercato e tra cessioni e nuovi acquisti, il Milan spera di risparmiare una cifra che si aggiri almeno intorno ai 35 milioni di euro.

Leggi anche: