Mercato Milan 2015: il punto su rinnovi, cessioni e riscatti

Una rosa di 31 giocatori sarebbe troppo per qualsiasi club, anche di primo livello, eppure questa è la situazione attuale del Milan che si trova sovraccarico di giocatori per aver effettuato ben poche cessioni. Tassotti aveva accennato questa situazione in una precedente intervista dove, oltre ad ammonire il numeroso organico rossonero, espresse il suo dissenso anche per la situazione di rivoluzione che si verifica ogni estate, durante il calciomercato, in casa Milan, compresa la stagione scorsa con 12 acquisti e 18 cessioni.

Per quanto riguarda il presente, Abate, Menez e Montolivo sono i punti fermi di una formazione che ha nettamente bisogno di 3 elementi che portano qualità al gioco, mentre 7 sono i giocatori in scadenza, Pazzini, Abate, Abbiati, Bonera, De Jong, Essien e Mexes. Di sicuro, come detto prima, Abate è un punto di riferimento e rinnoverà, buone probabilità anche per Abbiati e Bonera, quest’ultimo rivelatosi fondamentale in questa ultima parte di stagione. Per gli altri si prospetta un periodo di trattative con alcuni già sul piede di partenza, come De Jong e Pazzini.

Il Milan si trova ad affrontare un altro problema: cedendo alcuni elementi importanti, bisognerebbe rinforzarsi con acquisti di eccellenza, soprattutto in zona difensiva e a centrocampo, carente nelle ultime partite. Rimane anche il problema del centravanti dal momento che Mattia Destro non ha eccelso e inoltre il suo riscatto è fissato a 16 milioni di euro. La squadra di Berlusconi dovrà fare una grande campagna acquisti tentando di ricavare il massimo dalle cessioni estive cercando di ricreare le basi per una squadra vincente che almeno per una volta centri un obiettivo prefissato inizialmente.

 TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIOMERCATO DEL MILAN