Milan, Abate: "L'arrivo di Inzaghi mi ha fatto bene"

Ignazio Abate, terzino destro rossonero dal 2009, è senza dubbio una delle sorprendenti novità di questo positivo primo scorcio stagionale del Milan. Tornato stabilmente titolare dopo il non facile campionato passato, Abate, nell’intervista concessa alla Gazzetta dello Sport, ha voluto elogiare pubblicamente il suo attuale allenatore Filippo Inzaghi: L’arrivo di Inzaghi ha fatto bene a me e al gruppo. E’ un vero perfezionista e nello spogliatoio si fa rispettare”.

Agli occhi dell’allenatore piacentino, Abate è diventato un vero e proprio punto di riferimento nello scacchiere del Milan, grazie ai suoi cross precisi ed una mentalità vincente che ricorda quella del suo ex compagno Rino Gattuso: “Voglio dare il massimo in ogni occasione. Ho sempre preso esempio da Gattuso in questo, mi ha trasmesso la sua mentalità”. Una mentalità che nella scorsa stagione è riuscito raramente a trasmettere ai tifosi e all’ambiente rossonero, complice anche il suo scarso utilizzo da parte dell’ex allenatore Clarence Seedorf con il quale non è mai scoccata la scintilla: “In quei mesi è stata davvero dura – rivela AbateNon ho mai chiesto spiegazioni a Seedorf circa le esclusioni, ma ho sempre cercato di dirgli le cose in faccia, da vero professionista”.

Ora per il giocatore di Sant’Agata de Goti il vento sembra essere decisamente cambiato, fatto positivo anche in vista del suo possibile rinnovo di contratto che andrà in scadenza a giugno 2015. Le convincenti prestazioni regalate dal 27enne difensore rossonero stanno davvero stupendo tutti gli addetti ai lavori e, se dovessero mantenersi tali da qui alla fine della stagione, la firma sul nuovo contratto dovrebbe rivelarsi una semplice formalità.

Leggi anche: