Ecco il piano di rilancio cinese per il Milan: I punti

I nuovi proprietari del Milan hanno un obiettivo chiaro: rilanciare la squadra affinché possa tornare a essere grande. Secondo quanto si legge su La Gazzetta dello Sport di oggi, la cordata cinese di Han Li ha inserito nel contratto un ‘Piano grandi sviluppi’, finalizzato proprio alla rinascita del Milan.

Il fulcro di questo provvedimento ruota intorno al business asiatico orientato a operazioni di marketing, al merchandising e ovviamente alla gestione dei diritti TV per l’oriente. Un investimento da 350 milioni da coprire in un arco temporale di tre anni, spesa necessaria per irrobustire la squadra.

Anche la costruzione di un nuovo stadio di proprietà rientra tra i progetti dei compratori, ma come anche la quotazione in borsa, non è sicuramente una delle priorità. Sicuramente per molte iniziative sarà necessario attendere il closing e dunque fine anno, nel frattempo all’ordine del giorno c’è sicuramente la riscrittura dell’organigramma societario.

In via Aldo Rossi sarà Marco Fassone a prendere le redini della governance e dunque della scelta del nuovo amministratore delegato, dell’area sportiva insieme ad Adriano Galliani e della gestione dei contatti con i cinesi.

LEGGI ANCHE: