Milan, al via il progetto giovani…senza giovani!

Il Milan quest’anno vuole assolutamente essere protagonista in Italia ma anche in Europa dove sicuramente sono inarrivabili club come Manchester City e United, ma anche Chelsea, Barcellona, Dortmund e chi più ne ha più ne metta. Dalla scorsa stagione i rossoneri sono usciti rinforzati, in quanto a calciatori, considerando che tanti gioielli sono esplosi e hanno assicurato un roseo futuro alla squadra di Milano.

I tifosi in questi giorni hanno gioito, dopo la splendida vittoria col PSV, per il decollo del mercato: dopo gli acquisti di Matri e Kakà i tifosi si aspettano una stagione importante, anche se con qualche sofferenza in più in difesa dove manca qualche uomo. Ma la domanda lecita per molti tifosi è: il progetto giovani di cui tanto si è parlato negli ultimi anni è stata solo una giustificazione per la politica low-cost o è un qualcosa su cui si punta davvero?

Stephan El Shaarawy

Forse una risposta diretta dalla dirigenza non arriverà, ma certamente i fatti parlano chiaro: nel Milan quest anno l’età media si alza rispetto all’anno scorso, considerando che nella squadra che sarà titolare rientra De Jong (29 anni), ci saranno poi le novità Matri (29) e Kakà (31) che potrebbero andare a ridurre gli spazi di gente come El Shaarawy, Saponara, Niang. Proprio l’attaccante francese sembra ormai vedere le sue possibilità di giocare ridotte al lumicino, considerando l’ottimo inizio di Robinho e dunque ora toccherà alla dirigenza e a mister Allegri spiegare il perché dell’abbandono momentaneo del progetto giovani che pure nella scorsa stagione ha dato frutti.

Leggi anche -> Clamoroso Milan: che errore nella lista Champions!

Leggi anche -> Kakà saluta i tifosi del Real: sempre nel cuore

Leggi anche -> Curiosità Milan: scopriamo le mogli dei calciatori