Milan, Albertini: "Ci vogliono obiettivi precisi e un po' di fortuna"

Demetrio Albertini, dirigente sportivo, ha parlato ai microfoni della Gazzetta dello Sport della bufera sulle dichiarazioni di Lotito e del calcio politico, sulle italiane impegnate nelle coppe europee, ma ha anche dispensato qualche consiglio per Pippo Inzaghi e il suo Milan in forte difficoltà: “Ci vogliono obiettivi precisi anche a breve scadenza e un po’ di fortuna“.

Sulle esternazioni del presidente della Lazio Claudio Lotito: “Il problema è la credibilità e l’immagine del nostro calcio che ne viene fuori. Non possiamo permetterci assolutamente di perdere di credibilità. La telefonata di Lotito ha sicuramente messo in dubbio questa cose”.

Per quanto riguarda il Milan, Albertini da tre consigli al tecnico Pippo Inzaghi per uscire da questo momento di crisi: “Bisogna riuscire a trovare degli obiettivi anche a minima scadenza da cercare di raggiungere con tutte le forze. Poi di non vedere tutto soltanto in negativo, perché questo momento che sta vivendo ora lo aiuterà tantissimo nella sua carriera di allenatore, e terzo un po’ di fortuna che gli possa consentire di ottenere qualche risultato utile anche nelle difficoltà in modo tale da poter lavorare con maggiore serenità”.

Sulle possibilità della Juve invece di arrivare lontano in Champions, Albertini dice: “Sulla carta la collocherei appena sotto quelle squadre favorite per vincere la Champions, però sicuramente non posso pensare che la nostra migliore squadra italiana non possa ambire a vincere la Champions League”.

Sull’Europa League e le reali chances delle italiane impegnate nella competizione di arrivare fino in fondo, l’ex Milan ha commentato: “Mi auguro che una delle nostre squadre possa arrivare a trionfare in questa competizione, anche perché manchiamo da un sacco di anni anche nelle semifinali. Dobbiamo pensare di arrivarci fino in fondo perché abbiamo delle squadre importanti, in più per il nostro ranking e per risollevare a livello europeo e internazionale la credibilità del nostro calcio”.

IL VIDEO DELL’INTERVISTA AD ALBERTINI (GAZZETTA.IT):

Leggi anche: