Milan, Albertini: "Inzaghi colpevole come gli altri"

“Inzaghi non è l’unico colpevole” è questa la frase principale detta dall’ex centrocampista rossonero Demetrio Albertini in unintervista rilasciata a Sky Sport. L’ex rossonero ha voluto parzialmente scagionare dalle colpe il suo ex compagno di squadra Filippo Inzaghi, parzialmente perché, secondo Albertini, anche Inzaghi è uno dei colpevoli, ma non l’unico responsabile, dell’attuale situazione rossonera: “Inzaghi fa parte del Milan e non è corretto dare solo a lui tutte le colpe dell’attuale periodo di difficoltà del Milan”.

I rossoneri non stanno certo passando un buon periodo, le difficoltà incontrate dalla squadra allenata da Inzaghi sono sotto gli occhi di tutti: “La squadra sta attraversando un periodo di enorme difficoltà e sembra non essere per nulla in grado di raggiungere gli obbiettivi che erano stati prefissati ad inizio anno e questo è un problema che va risolto”. La soluzione sta, secondo Albertini, nel seguire e promuovere un progetto solido e fondato, utile per il futuro prossimo e remoto: “Sono sicuro che per migliorare la situazione del Milan serva un progetto forte e c’è bisogno che tale progetto venga fatto nel futuro immediato  perché il Milan non può restare per molto lontano dalle coppe europee. Il Milan non può cambiare giocatori ogni anno anche perché così facendo non riuscirà mai a creare una squadra vincente”.

Leggi anche