Milan, Albertini: "Mercato povero, Galliani non ha colpe"

L’ex centrocampista milanista ed ancora amatissimo dai tifosi rossoneri Demetrio Albertini ha parlato a Radio Cope sia del Milan, in particolare del mercato e di Galliani, considerato dalla Curva Sud principale responsabile della crisi rossonera, che dell’ormai certo passaggio dell’ex dirigente del Milan Ariedo Braida nelle fila del Barcellona come direttore sportivo internazionale.

Una scelta importante quella di Braida e meritata, secondo Albertini che ne tesse le lodi: “Sono davvero molto contento per Braida, inoltre credo che la società blugrana con l’ingaggio di un dirigente tanto competente ed importante si è voluta preparare per le prossime elezioni che si terranno in seno al club”.  Per l’ex calciatore il lavoro che dovrà svolgere Braida al Barcellona non è lo stesso che ha svolto negli anni passati al Milan: “Il Milan e il Barcellona sono due società abbastanza diverse tra di loro, per cui credo che anche il lavoro che svolgerà sarà diverso rispetto a quello che ha già svolto”.

Infine Albertini non poteva non parlare anche del “suo” Milan e lo ha fatto precisamente parlando di mercato: “Negli ultimi anni il Milan certamente non ha operato bene sul mercato e credo che la colpa non sia da attribuirsi a Galliani, ma alla mancanza di soldi”.

Leggi anche: