Milan: Alex, Rami e la rinascita della difesa rossonera

Tempo di bilanci per il Milan di Inzaghi dopo l’importantissimo 3 a 1 maturato ieri al Bentegodi contro il temibile Verona. Dei molti aspetti positivi riscontrati al termine dei novanta minuti, quello che risalta maggiormente è legato alla difesa e al grandissimo momento della coppia di centrali composta dal brasiliano Alex e dal franco-marocchino Adil Rami, entrambi autori di una partita impeccabile.

I buoni propositi forniti dal tandem rossonero nella sfida contro il Chievo, giocata nel turno precedente, si sono potuti apprezzare anche nel match di ieri, nel quale i due centrali hanno dimostrato inequivocabilmente la loro perfetta sintonia e la straordinaria forza fisica nell’arginare gli avversari, doti che sembrano aver conquistato in maniera decisiva mister Inzaghi. Precisi e sicuri nel respingere ogni tentativo offensivo del Verona, Alex e Rami hanno comandato sapientemente tutto il reparto arretrato lasciando ben pochi spazi e palloni giocabili agli attaccanti scaligeri, in maniera particolare a quel Luca Toni che lo scorso anno colpì il Milan per ben 2 volte regalando la vittoria agli uomini di Mandorlini. Rami, oltre alle ottime chiusure difensive, è riuscito anche a togliersi la soddisfazione di fornire un perfetto assist a Keisuke Honda nell’azione che ha portato al temporaneo 3 a 0 rossonero.

Insomma, se l’attacco ha già regalato le prime importanti soddisfazioni grazie ai gol di Honda e alle prodezze di Menez, Inzaghi può cominciare ad apprezzare anche la difesa. Dopo i vari esperimenti tattici effettuati nelle prime partite di campionato, il Milan potrebbe aver trovato, finalmente, la coppia centrale su cui far affidamento per l’intera stagione, quella composta da Alex e Rami. 

Leggi anche: