Milan-Atalanta, Inzaghi: "Sono sereno, dobbiamo vincere"

Il tecnico del Milan, Filippo Inzaghi, è intervenuto quest’oggi in conferenza stampa e ha presentato il match che vedrà la sua squadra protagonista nella 19a giornata di Serie A, ovvero Milan-Atalanta. Non sarà una partita semplice. Il Milan in questo 2015 ha trovato difficoltà a vincere in campionato, ma la vittoria in Coppa Italia e gli allenamenti hanno rasserenato l’allenatore rossonero: “E’ una partita difficile, in Serie A nessuna partita è semplice. L’Atalanta è ben organizzata e farà un gioco sulle ripartenze, ma io sono sereno perché ho visto gli allenamenti e penso che alla fine il lavoro ripaghi sempre. Ogni partita è una gara importante e noi veniamo dal bel match giocato in Coppa Italia”.

Serve una vittoria per risollevare la posizione del Milan in salita e iniziare a dare una certa continuità al progetto rossonero: “Probabilmente Palermo e Sassuolo sono state partite a sé. I tre punti sono importanti e dobbiamo cercare di dare continuità alle partite. Nel girone di ritorno dobbiamo fare qualche punto in più e credo che questa squadra possa riuscirci”. Ci saranno alcuni assenti, ma Pippo Inzaghi può contare anche su importanti rientri e su Cerci che pian piano recupera il ritmo partita: “Dispiace per De Sciglio e Zapata, abbiamo dei giocatori che rientrano dall’infortunio e Cerci che non giocava da diverso tempo. Pazzini è il nostro valore aggiunto, spero di averlo con noi nella rifinitura, e abbiamo pensato di lasciar partire Torres proprio per dare più spazio a lui. Per ritornare forti abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti”.

Pippo Inzaghi è apparso soddisfatto dell’incontro tenuto ieri con Arrigo Sacchi: “Con Arrigo ho uno splendido rapporto e credo sia stato un bel colloquio. Parlare con il guru degli allenatori è sempre importante. Lui è un uomo Milan e quindi qualunque sia l’incarico ci rende orgogliosi. Credo voglia lavorare con i giovani e sono certo che potrà darci una mano”.

TUTTE LE NOTIZIE SU MILAN-ATALANTA

Leggi anche: