Milan-Atletico Madrid, Seedorf: "Loro favoriti, ma noi in Champions ci trasformiamo"

Si disputerà domani il match Milan-Atletico Madrid valevole per gli ottavi di finale di Champions League e, come di consueto, il tecnico dei rossoneri Clarence Seedorf ha parlato, in conferenza stampa, di questo importante appuntamento. Il Milan sta cercando di trovare una certa stabilità e se in campionato, mettendo da parte la sconfitta di Napoli, la squadra sembra prendere quota, in Champions gli uomini dell’olandese dovranno evitare qualsiasi errore che, contro l’Atletico, potrebbe rivelarsi subito fatale.

Prima di parlare degli spagnoli e di come in casa Milan si stia preparando a questa partita, Seedorf esamina il periodo della propria squadra. Un periodo di crescita e di lavoro che porterà in futuro i risultati importanti: Abbiamo un gruppo che sta lavorando in maniera determinata e importante, sto cercando di mettere tutti nelle migliori condizioni di esprimersi. La classifica non rappresenta il valore della squadra, succede nei campionati. Con fiducia e ottimismo dobbiamo lavorare a livello fisico, tecnico e tattico: se miglioreranno questi fattori la classifica sorriderà presto”.

Si sofferma sull’Atletico Madrid, squadra difficile dal buon gioco e dalle grandi potenzialità: “L’Atletico Madrid ha fatto due stagioni incredibili e quest’anno sta andando ancora meglio. Ho parlato con Ancelotti e abbiamo parlato anche dell’Atletico, mi sono confrontato anche con il mio staff e con il scouting del club: è giusto avere molti punti di vista. Ho visto la partita contro la Real Sociedad, l’Atletico è un gruppo solido e unito dove ognuno lotta per l’altro. Hanno grandi attaccanti e molta disciplina nella fase difensiva e offensiva“. Gli spagnoli, inoltre, potranno contare su un vero gioiello l’attaccante Diego Costa che Seedorf reputa “fantastico”.

Si complimenta quindi con il tecnico Simeone per la sua carriera: “Ha fatto un ottimo lavoro ovunque sia andato”, e per quello che sta svolgendo alla guida degli spagnoli che, secondo il Professore, partono da favoriti:Il favorito è l’Atletico vedendo i risultati del campionato. Li rispettiamo, ma in Champions il Milan ha una storia importante e faremo di tutto per superare loro e superare i nostri limiti”. In Europa, infatti, il Milan cambia pelle: La musichetta ci trasforma ed è speciale, la Champions è la competizione più importante del mondo ed è giusto che venga vissuta in maniera speciale”. 

Riguardo la formazione rimangono da valutare le condizioni di Kakà e non esclude il duo Pazzini-Balotelli in avanti. Inoltre il Milan potrà contare sul calore dei suoi tifosi che saranno fondamentali: “Io mi aspetto una grande cornice, come abbiamo sempre vissuto. I nostri tifosi sono sempre molto vicini e l’hanno dimostrato negli anni. Non ho dubbi, domani saranno il nostro dodicesimo uomo in campo”. Sulla partita aggiunge: “Questa partita ha un peso diverso ad altre. Noi cercheremo di passare il turno con le nostre forze, sappiamo bene che loro sono più avanti rispetto a noi. La Champions è diversa, domani ci attende una grande gara se vogliamo vincere. La qualificazione non si decide domani sera: ci sono due gare da fare e non credo ci siano discussioni al riguardo”.

Oltre ai tifosi, anche la visita del Presidente Berlusconi da’ maggiore carica alla squadra: “Il Presidente Berlusconi è molto di supporto, non impone nulla. Ascolta e discute, è intelligente e innovatore”. Non mancano i complimenti a Filippo Inzaghi che con la Primavera ieri ha vinto la Coppa di Viareggio: “Faccio i complimenti alla Primavera e Pippo Inzaghi, l’ho sentito ieri e tutto questo porta entusiasmo e indica una via giusta per il club. Quando la Primavera vince è un fattore positivo per tutta la squadra”.

Infine parla delle sue emozioni. Con la partita di domani Seedorf debutta in Europa sotto le vesti di allenatore:Sono emozionato, ma la vivo in maniera serena questa vigilia. Per adesso, magari stasera non dormo! Non vedo l’ora di vivere tutto questo in prima persona”.

Leggi anche-> Milan-Atletico Madrid: Precedenti e Statistiche

Leggi anche-> Milan-Atletico Madrid: arbitra…

Leggi anche-> Milan-Atletico Madrid: conosciamo gli avversari dei rossoneri