Milan-Barcellona, Allegri: "Obiettivo? Ripetere la partita dello scorso anno"

Alla vigilia della sfida di Champions League Milan-Barcellona, Massimiliano Allegri, in conferenza stampa, analizza la squadra avversaria che, sulla carta, parte da favorita e darà sicuramente del filo da torcere al Milan. Secondo il tecnico rossonero è importante, per essere sicuri del passaggio del turno,  conseguire un risultato positivo ed evitare la sconfitta, ma rimane consapevole della forza degli avversari e delle difficoltà che un match del genere comporta per questo ritiene fondamentale non perdere concentrazione e pazienza.

DAL NOSTRO NETWORK

    No feed items found.


Restano i più forti del mondo: bisognerà prestare attenzione nella fase difensiva, loro fanno possesso palla. Dobbiamo ripetere la partita dello scorso anno con grande aggressività, cercando di non concedere spazi”, quindi prosegue: “il Barcellona ha soluzioni diverse davanti: Neymar attacca la profondità, oltre a Messi, Xavi, Iniesta e Fabregas. Neymar è uno dei più forti del mondo ed è ancora giovane, con lui il Barcellona ha migliorato la qualità lì davanti e si vede”.

Massimiliano Allegri

Poi passa ad analizzare la propria squadra facendo riferimento alla partita di sabato della quale sottolinea le prestazioni di Birsa, Robinho e Matri, utili alla squadra soprattutto in mediana: “Noi siamo una squadra che dobbiamo migliorare dal gioco, ma dobbiamo migliorare nella fase di non possesso palla. Sabato abbiamo ben giocato contro l’Udinese concedendo molto poco: abbiamo eliminato degli errori presenti in precedenza. Il calcio è un gioco di squadra, se non facciamo così perdiamo”.

Per quanto riguarda i convocati di mister Allegri, nella lista  figura Balotelli  nonostante la sua condizione non sia al top visto l’infortunio muscolare che l’ha colpito settimana scorsa, manca invece De Sciglio così come Abbiati che verrà sostituito da Amelia. Questa la lista completa: Amelia, Coppola, Andrenacci, Abate, Constant, Mexes, Silvestre, Zaccardo, Zapata, Birsa, De Jong, Emanuelson, Kakà, Montolivo, Muntari, Nocerino, Poli, Balotelli, Matri, Robinho.

Leggi anche-> Milan-Barcellona: i precedenti nella storia dei due club (video)

Leggi anche-> Milan-Barcellona: l’indimenticabile sfida di San Siro (Video)

Leggi anche-> Milan-Barcellona: il dubbio Balotelli