Milan-Barcellona: catalani forti, ma non imbattibili

Un organico stellare composto da campioni del calibro di Puyol, Messi, Fabregas, Neymar, i trofei vinti, il gioco espresso in campo e la grande abilità dei giocatori blaugrana a mantenere un possesso palla che, alla lunga, sfinisce gli avversari, il cosiddetto “Tiki Taka”, hanno portato il Barcellona a divenire una delle squadre, se non la squadra, più forti al mondo da molti etichettata come “imbattibile”. Tuttavia anche i “grandi” hanno le loro debolezze, il loro tallone d’Achille e il Barcellona non è da meno.

Partendo dalle retrovie, la difesa blaugrana non è così impenetrabile, soprattutto per quel che riguarda le fasce laterali per cui, riuscendo a gestire il loro gioco non rimanendo ammaliati dal “Tiki Taka”, scalfire la porta difesa da Valdes potrebbe non essere un’utopia. Fondamentale, inoltre, sarebbe riuscire ad arginare l’attacco degli spagnoli che è certamente un reparto molto forte ed eccezionale rappresentato da campioni tra gli altri da Messi, il principale pericolo per gli avversari visto che più volte, negli anni, è stato il trascinatore del Barça, Neymar, giunto in estate alla corte di Tito Martino, Alexis Sanchez, Fabregas. Per far ciò occorre una buona difesa unita al contributo di tutta la squadra.

neymar

Le dimostrazioni non mancano: una di queste è il Milan che, a San Siro in occasione degli ottavi di finale di Champions League della scorsa stagione, è riuscito ad arginare la furia blaugrana e a conquistare i tre punti con spirito di sacrificio e impegno di tutta la squadra e grazie ai gol di Boateng e Muntari. Un’altra dimostrazione viene dal campionato spagnolo dove, sabato 19 ottobre, lOsasuna, che si trova al penultimo posto nella classifica della Liga, ha saputo incatenare nello 0-0 la squadra di Tito Martino grazie a una difesa eretta a muraglia invalicabile persino a Leo Messi che, partito dalla panchina e entrato in campo a 25 minuti dalla fine del match, non è riuscito ad essere decisivo.

Se la forza del Barcellona è una certezza, la sua imbattibilità rimane legata all’abilità della squadra avversaria di riuscire a mettere in difficoltà il reparto avanzato spagnolo e di non farsi sopraffare dallo sfinente  “Tiki Taka”.

Leggi anche-> Video del gol fantasma del Leverkusen

Leggi anche-> Milan-Barcellona: i rossoneri si preparano alla sfida di Champions

Leggi anche-> Milan-Barcellona: Promo per la sfida di Champions (Video)