Milan-Barcellona: "missione" ancora più difficile dell'anno scorso

Il Milan nella gara di questa sera contro il Barcellona dovrà nel vero senso della parola cacciare gli artigli per poter dimostrare di essere ancora all’altezza di grandi sfide da Champions League e soprattutto per evitare di dover soffrire per raggiungere la qualificazione.

Gli uomini di Allegri, come da molti esperti riferito, sono chiamati ad una missione impossibile, forse ancor più difficile dello scorso anno: sì perché la partita dello scorso febbraio mostrò come la tecnica e velocità di El Shaarawy potessero mettere in difficoltà la squadra dell’allora allenatore Jordi Roura. Questa sera il Faraone non ci sarà, anche se dovrebbero essere della partita Balotelli, anche lui assente nella scorsa edizione poiché arrivato dal City che lo aveva già schierato in Champions, e Kakà che certamente non arriva al meglio.

Dunque rispetto allo scorso anno ci sono più uomini a disposizione, ma l’incognita è sempre legata alla loro effettiva condizione fisica: riusciranno gli uomini di Allegri a smentire Costacurta e tutti gli scettici come lui, convinti che la vittoria dei rossoneri è del tutto impossibile?

Leggi anche -> Milan-Barcellona: diretta live in tempo reale

Leggi anche -> Milan-Barcellona: parola ad un doppio ex della sfida

Leggi anche -> Milan: il giudice sportivo punisce ancora la Curva Sud