Milan-Cagliari, Inzaghi esonerato in caso di sconfitta?

Filippo Inzaghi si giocherà tutto in Milan-Cagliari, almeno questo è ciò che si vocifera negli ultimi giorni. Superata a metà la prova Fiorentina, il giudizio sull’esonero è stato rinviato a sabato quando a San Siro andrà in scena Milan-Cagliari, anticipo della ventottesima giornata di Serie A. Inzaghi, infatti, verrebbe esonerato in caso di sconfitta contro la squadra di Zeman. Ciò che ci si augura in casa rossonera è che sabato il Milan riesca a portare a casa punti e prestazione per continuare con SuperPippo sino al termine della stagione e non trovarsi costretti a scegliere un traghettatore.

Nel ruolo di Caronte Tassotti ha già dimostrato di poter far bene, tuttavia è un’ipotesi che la dirigenza preferisce scartare così come molti dubbi desta l'”opzione Brocchi“. Quest’ultimo sta ottenendo buoni risultati con il Milan Primavera e trasferirlo in Prima Squadra potrebbe essere controproducente sia per la giovane squadra rossonera, sia per lo stesso Brocchi che potrebbe far la fine di Seedorf e Inzaghi. Molto probabile dunque che si continui sino al termine dell’attuale stagione con il tecnico piacentino, se Milan-Cagliari dovesse però sottolineare un ulteriore fallimento, l’esonero diverrebbe quasi obbligatorio.

Inoltre altro elemento che gioca a sfavore di Inzaghi e in favore dell’esonero è la pausa di campionato per dar spazio alle Nazionali. Dopo Milan-Cagliari, infatti, i rossoneri avranno due settimane di tempo per organizzare e realizzare un cambio di panchina. Insomma, il futuro di Inzaghi è sempre più un punto interrogativo e se davvero ognuno è artefice del proprio destino, SuperPippo ha nelle mani il suo e questo passa da Milan-Cagliari.

TUTTE LE NOTIZIE SU MILAN-CAGLIARI

Leggi anche: