Milan-Cesena, Inzaghi: "Sarà la partita della svolta"

Giornata di vigilia per Inzaghi e per il suo Milan che domani, alle ore 15.00, dovrà scendere in campo per la partita della 24a giornata di campionato contro il Cesena. Sarà vietato sbagliare e obbligatorio vincere per il Diavolo che, come sottolineato da Pippo Inzaghi in conferenza stampa, crede fermamente che Milan-Cesena possa segnare la svolta rossonera: “Abbiamo tutti voglia di ripartire e abbiamo la grande occasione di poter giocare in casa. Quella contro il Cesena deve essere la partita della svolta. La vittoria e una gara ben giocata possono farci ripartire visto che il campionato è ancora lungo”.

Sul Milan sono piovute critiche che non sempre mister Inzaghi e i rossoneri hanno digerito: “Mi infastidisce quando si dice che i miei giocatori lavorano poco perché non è vero. In questo mese abbiamo lavorato molto per avere maggiore intensità e potevamo fare molto di più. Quando avevamo il 90% della rosa a disposizione eravamo al terzo posto e questo vuol dire qualcosa”. Milan-Cesena dunque potrà essere utile ai rossoneri per riscattarsi, ma la squadra allenata da Di Carlo sta attraversando un buon periodo e, di conseguenza, occorrerà tenere alta la concentrazione: “Il Cesena sta vivendo uno dei suoi momenti migliori. Noi siamo tranquilli perché giochiamo a San Siro e perché vogliamo la vittoria”.

Inzaghi si trova comunque a dover affrontare una vera e propria emergenza soprattutto nel reparto arretrato dove tra infortuni e squalifiche SuperPippo si trova a dover fare delle scelte obbligate: “Dietro ho tre centrali, Bonera, Rami e Bocchetti, Antonelli e Alex che però è da valutare. Ieri Alex ha fatto un allenamento in gruppo con la maschera e faceva un po’ di fatica a respirare”. Gli ultimi dubbi riguardanti la formazione verranno sciolti dopo la rifinitura: “Deciderò gli 11 titolari domani e deciderò il modulo in base alle loro caratteristiche. Menez e Cerci possono giocare insieme; Jeremy sta disputando una stagione al di sopra delle aspettative ed è tranquillo, Cerci va ogni giorno meglio. Chi inizierà dovrà dare tutto”. Infine un messaggio ai tifosi: “In questo momento dobbiamo parlare poco e dimostrare sul campo il lavoro che svolgiamo. I nostri tifosi sono stati bravissimi”.

TUTTE LE NOTIZIE SU MILAN-CESENA

Leggi anche: