Milan-Chievo, Maxi Lopez: "Sarà un'emozione tornare a San Siro"

La sfida che vedrà opposte Milan e Chievo sarà un’occasione e una partita speciale per Maxi Lopez, al suo ritorno a San Siro, stavolta da avversario dei rossoneri. L’attaccante è uno degli “ex” della partita, insieme a Paloschi, avendo infatti indossato la casacca del Milan, per poi trasferirsi altrove, fino al suo approdo a Verona. Ai microfoni di Sky, l’argentino non nasconde la sua emozione: “Il Milan è un grande club, ha valori tecnici sicuramente superiori ai nostri. Ma nel calcio di oggi anche le piccole possono fare punti contro le grandi squadre. Se riusciamo a passare in vantaggio per i rossoneri la partita diventerebbe molto più difficile. Tornare a Milano è un’emozione, è stata casa mia per sei mesi e ho ancora un rapporto particolare con molte persone qui. Sarà sicuramente una partita speciale per me”.

Ancora, l’attaccante in forza al Chievo si esprime favorevolmente nei confronti di mister Inzaghi: “E’ la persona più adatta per cambiare le cose al Milan; da quando sono andati via tanti campioni, la società doveva provare a puntare su un giovane allenatore come lui, in grado di rinnovare la squadra”.

Infine parlando di rivali sul campo nonché diretti avversari di reparto, Lopez commenta così l’ingaggio da parte dei rossoneri di Fernando Torres: “E’ un valore aggiunto per questa squadra, perché sa fare grandi cose ed è micidiale in zona gol. Senza dubbio il più pericoloso tra i giocatori a disposizione di Inzaghi”, e aggiunge qualche considerazione anche su El Shaarawy: “E’ un grande giocatore che può fare la differenza, ma è stato penalizzato dai troppi infortuni”. Maxi Lopez e il Milan, una storia d’amore durata poco e incapace di raggiungere grandi vette: riuscirà l’attaccante argentino a far ricredere il pubblico di San Siro?

TUTTE LE NOTIZIE SU MILAN-CHIEVO

Leggi anche: