Milan, El Shaarawy scalpita: "Non vedo l'ora di tornare in campo"

Nei giorni scorsi, Massimiliano Allegri aveva rimproverato ai suoi ragazzi l’essere legati troppo all’apparire con creste, tatuaggi, orecchini e di pensare meno al campo e all’essere che è quello che più conta nella vita e su cui i calciatori, in primis, dovrebbero puntare soprattutto perché presi ad esempio dai numerosi tifosi e, in particolar modo, dai giovanissimi.

La risposta alle accuse del mister non è tardata ad arrivare e viene da chi della cresta ha fatto il suo “marchio di fabbrica”, il tratto distintivo del quale non ha intenzione di privarsi, Stephan El Shaarawy:“La cresta ce l’ho sempre avuta, è una mia caratteristica: le cose belle le ho fatte con la cresta così come le cose brutte. Credo che mi si debba giudicare per come sono come persona, per come mi comporto in campo e come mi comporto fuori dal campo”.

El Shaarawy

Intanto il Milan sta cominciando a recuperare qualche giocatore: Birsa, Kakà e Silvestre dovrebbero essere già a disposizione della squadra e di Allegri nella partita di sabato contro l’Udinese, mentre per gli altri i tempi non sono ancora maturi. Tra questi ultimi figura anche El Shaarawy che conta di rientrare tra fine ottobre e inizio novembre per poter dare il proprio contributo soprattutto in campionato: “Non vedo l’ora di tornare in campo e giocare con Kakà. La prossima settimana mi sottoporrò a un’ecografia al piede: purtroppo ho subito due infortuni ravvicinati, ma sto recuperando bene. Mancano solo un paio di settimane al rientro. Voglio aiutare il Milan a rimontare in classifica: anche l’anno scorso partimmo male ma poi è arrivata una grande rimonta. Dobbiamo solo recuperare tutti gli infortunati”.

Poi chiarisce ulteriormente la sua posizione riguardo le voci di mercato che lo vedono fuori dai confini rossoneri: “L’ho detto e lo ribadisco, io voglio restare qui: ho in testa solo il Milan. Anche in estate non ho perso la tranquillità perché sapevo di avere la fiducia di tutti”.

Leggi anche-> Rami-Milan: la situazione si complica

Leggi anche-> Ex Milan: la doppietta di Yepes beffa l’Italia (Video)

Leggi anche-> Italia-Armenia: Balotelli duro coi giornalisti