Milan, Fernando Torres ha conquistato tutti con l'esordio a Empoli

Era il giocatore più atteso della partita contro l’Empoli, i tifosi del Milan scalpitavano per vederlo all’opera, tutti con la speranza che non deludesse le attese, che sarebbe stato l’uomo giusto per il ritorno della squadra a grandi livelli e che si confermasse come miglior acquisto del mercato rossonero. Fernando Torres non ha deluso le aspettative: contro i toscani ha disputato una partita grintosa e di qualità degna di questo nome e in appena 90 minuti ha già conquistato tutto il popolo rossonero. Ha messo in mostra i pezzi pregiati del suo repertorio con alcune giocate da campione come nell’azione della traversa di Menez, servito dal Niño dopo aver ubriacato mezza difesa avversaria. Ha siglato il gol che ha dato il via alla rimonta del Milan e ne ha sfiorato un altro. Insomma, un esordio migliore non poteva esserci per lo spagnolo; l’unica nota stonata? Non essere riusciti a portare a casa i tre punti.

MIGLIORI INTEGRATORI PER DIMAGRIRE: ORA IN OFFERTA SPECIALE
CLICCA QUI


Sebbene Balotelli non sia mai entrato proprio a pieno nel cuore della gente, la sua cessione al Liverpool aveva comunque fatto storcere il naso alla maggior parte dei tifosi milanisti che si chiedevano se la società fosse stata in grado di prendere un degno sostituto che avrebbe finalmente dato al Milan quel peso specifico in attacco che avrebbe permesso ai rossoneri di ritornare tra i top club. C’erano diversi nomi sul taccuino di Galliani: Martinez, Destro, Soldado, Negredo, Boly e addirittura Falcao. Trattative avviate quasi con tutti, ma che alla fine non hanno portato a un accordo che avrebbe soddisfatto società, giocatori e procuratori.

Fernando Torres

Proprio negli ultimissimi giorni di mercato è cominciato a circolare nell’ambiente del Milan il nome di Fernando Torres che, chiuso al Chelsea dal ritorno di Drogba e soprattutto dall’arrivo di Diego Costa, rendeva la trattativa fattibile. Con il benestare di Mourinho, che avrebbe acconsentito senza problemi il trasferimento di Torres al Milan, l’unico problema da superare era l’ingaggio del giocatore, troppo elevato per le casse del club di via A. Rossi. Con l’ennesimo gioco di prestigio di Galliani, però, il Milan è riuscito a far abbassare le pretese allo spagnolo e a chiudere la trattativa con il Chelsea con la formula del prestito biennale.

Al suo arrivo in Italia i tifosi lo hanno accolto calorosamente e con grande entusiasmo, tutti si chiedevano, però, se sarebbe riuscito a fare davvero la differenza, considerando che negli ultimi anni la sua carriera aveva intrapreso una parabola discendente. Dopo una trepida attesa, contro l’Empoli il Niño ha messo tutti d’accordo. Ha sfoderato una prestazione degna dei tempi migliori e ha dimostrato che può fare ancora la differenza ad alti livelli e contribuire a riportare finalmente il Milan tra le grandi.

Leggi anche: