Milan-Juve nel segno di Tevez: L'Apache è l'uomo più atteso

E’ l’uomo del momento Carlos Tevez, il punto di forza della Juventus, il giocatore che fa la differenza, il degno erede della maglia numero 10. Tre gol in due partite: il primo contro l’Udinese lo scorso Sabato e una splendida doppietta ieri sera contro il Malmo, la quale ha posto finalmente la parola fine al digiuno dell’attaccante in Champions League tornato a segnare dopo 1003 minuti.

Con l’avvicinarsi del caldissimo match di campionato tra Milan e Juventus, è inevitabile tornare con la mente al gol eccezionale che l’argentino realizzò proprio a San Siro la scorsa stagione. 2 Marzo 2014, 26esima giornata, la pressione dei rossoneri non è sufficiente ad arginare la fame dei bianconeri che passano in vantaggio con una rete di Fernando Llorente. Ma è al 23esimo minuto del secondo tempo che Carlos Tevez con un tocco magistrale insacca la rete e sigilla il 2 a 0 della Juventus che vola a più undici punti dalla Roma avvicinandosi inesorabilmente al terzo titolo consecutivo.

Una sfida dal sapore particolare quella che tra pochi giorni andrà in scena a San Siro. Tanti i cambiamenti, gli allenatori di entrambe le squadre in primis. Da una parte Pippo Inzaghi, alla prima esperienza in Serie A, ma partito alla grande alla guida del Milan e dall’altra parte Massimiliano Allegri, uno che i rossoneri li conosce bene e sul quale gravano enormi aspettative: battere il Milan e guadagnare a pieno titolo la fiducia del popolo bianconero.

Carlos Tevez è la certezza, l’elemento irrinunciabile di questa nuova Juventus: per lui spazio sin dal primo minuto a fianco di Fernando Llorente. Allegri partirà infatti con il 3-5-2, ma non è da escludere un cambio di schema in corsa con l’ingresso di Alvaro Morata, il quale seppur in pochi minuti giocati ha dimostrato grande spirito e voglia di vincere.

 

Leggi anche–> Milan-Juventus: è già sfida scudetto?

Leggi anche–> La storia di Tevez alla Juventus: da contestato a bandiera bianconera