Milan-Juventus 0-1, Tassotti: "Guardiamo oltre la classifica"

Il Milan raccoglie a San Siro la sua prima sconfitta in questo campionato. I rossoneri perdono per 0-1 contro i campioni in carica della Juventus, ma in casa Milan non si fanno drammi: una sconfitta può starci ancor di più se avviene contro i primi della classe e a inizio stagione. C’è ancora molto su cui la squadra allenata da Pippo Inzaghi deve lavorare, tutti ne sono coscienti e Mauro Tassotti, così come tutto l’ambiente rossonero, continuano a ribadirlo. Non si tratta di una delle solite giustificazioni, ma della semplice verità.

“Vincono il campionato da tre anni e in forza e capacità tecnica sono superiori a noi, ma dobbiamo fare il nostro percorso, crescere e giocare le nostre partite e andare al di là della classifica”, sono queste le dichiarazioni di mister Tassotti che, a partita conclusa, fa una personale disamina di Milan-Juventus: “Nel primo tempo c’è stato equilibrio. Abbiamo avuto delle difficoltà, ma ci siamo aggiustati. Nella ripresa ci siamo abbassati troppo e non siamo riusciti a ripartire”.

Milan-Juventus ha evidenziato, ancora una volta, le lacune rossonere, punti su cui il Milan lavorerà nel corso di questi giorni per far in modo che a Empoli si noti già la differenza e ci sia un cambiamento di rotta: “Per parte del match siamo riusciti ad andare oltre i nostri deficit. A centrocampo mancavano Saponara ed Essien, volevamo far capire  a Van Ginkel il calcio italiano e dargli del tempo, ma la prossima settimana potrebbero esserci dei cambiamenti”.

Leggi anche: