Milan-Juventus 0-1, Zapata: "Troppo timorosi, ci è mancato il coraggio"

Il difensore centrale rossonero Cristian Zapata, schierato al fianco di Rami nella sconfitta patita dal Milan ieri sera contro la Juventus, ha commentato in maniera molto critica la prova della sua squadra ai microfoni di Mediaset Premium: “Abbiamo pensato solo a difenderci – esordisce il difensore colombiano – Poche volte abbiamo tentato di uscire allo scoperto ma non è chiaramente bastato”. In effetti, per quasi tutta la partita, si è visto un Milan troppo timoroso e poco propenso alla fase offensiva, creando una sola vera occasione importante con un colpo di testa pericoloso di Keisuke Honda che Gigi Buffon ha respinto da par suo.

Nella prima fase della gara siamo riusciti a contenerli ma nella ripresa abbiamo avuto parecchie difficoltà. La Juve è una grande squadra, può farti goal da un momento all’altro e così è stato“. Affermazioni critiche ma allo stesso tempo realistiche quelle di Zapata, in quanto la Juventus ha dimostrato nettamente la sua superiorità per grande parte della gara, attendendo le sortite offensive degli avversari nella prima frazione di gioco per poi uscire allo scoperto con il passare dei minuti.

Il gol di Carlos Tevez, arrivato ad un quarto d’ora dalla fine della gara, ha chiaramente tagliato le gambe ai rossoneri e non sono serviti neppure gli innesti di Pazzini e Torres per ribaltare la situazione: “Pensavo che giocare in casa ci avrebbe dato una spinta in più. Purtroppo non è andata come ci aspettavamo, dobbiamo migliorare tantissimo ed aver più coraggio”. Parole che devono ridare vigore e carica ad un ambiente che non può permettersi ulteriori passi falsi, a cominciare dalla prossima sfida in programma martedì prossimo nell’anticipo delle 20:45 contro l’Empoli di Sarri, gara da vincere a tutti i costi per allontanare immediatamente spettri e ricordi della bruttissima scorsa stagione.

Leggi anche: