Milan-Juventus 0-2, Cesare Maldini: "Rossoneri non possono dare di più"

Una buona prestazione del Milan non è bastata per arginare la Juventus che con un gol di Llorente ed uno di Tevez porta a casa tre punti che, seppur già a questo punto, vogliono dire vittoria dello scudetto ormai assicurata, tenendo conto dell’andamento dei bianconeri.

A parlare a fine gara sul momento e sulla partita dei rossoneri ci pensa u grande ex come Cesare Maldini, bandiera in campo ed allenatore del Milan in passato: “Io penso che i rossoneri hanno dato tutto contro una squadra fortissima come la Juventus, ma i limiti sono evidenti e alla squadra di Seedorf credo non si possa chiedere di più”. Parole dunque sincere, ma allo stesso tempo poco incoraggianti, per un Milan che quest’anno ha davvero visto un ridimensionamento netto.

“Il primo tempo giocato dal Milan – prosegue l’ex calciatore dei rossoneri – è stato su altissimi livelli, avrebbero anche meritato qualcosa in più ma il problema vero è stato il non aver segnato neanche un gol. Nel secondo tempo è stato monologo della Juventus, non ha lasciato spazi agli uomini di Seedorf che non ne avevano più per resistere alla squadra di Conte. Bisogna ormai entrare nella dimensione che il Milan non è una grande squadra ad oggi”.

Leggi anche -> Milan-Juventus 0-2: le PAGELLE dei rossoneri

Leggi anche -> Milan-Juventus 0-2, Seedorf: “Il risultato mi delude, ma i ragazzi…”