Milan-Juventus 0-2, Galliani: "Sconfitta immeritata, senza Poli è stato difficile"

Dopo la sconfitta quanto mai immeritata con la Juventus, l’ad Galliani nel dopo partita fa le sue riflessioni incalzato dalle varie domande della carta stampata. La squadra rossonera, nonostante una prima abbondante mezz’ora dominata con la Juventus in affanno, non è riuscita ad essere concreta sotto porta, ma Galliani è comunque soddisfatto: “La squadra sta crescendo, primo tempo bellissimo”.

Poi l’ad rossonero si sofferma in particolare sulla prestazione dell’ex sampdoriano Poli fondamentale nel modulo tattico di Seedorf e sul suo infortunio: “la marcatura di Poli su Pirlo ha funzionato benissimo e credo che la sua uscita abbia cambiato molto la partita.Ha avuto un trauma cranico, è in ospedale ma era lucido quindi è solo una visita di controllo. Credo che lui fosse proprio la chiave tattica”.

Continuando Galliani si rammarica del risultato e fa un plauso generale al lavoro collettivo della squadra: “Peccato perché abbiamo giocato bene e non meritavamo di perdere. Però stiamo crescendo e quindi ancora una volta vedo il bicchiere mezzo pieno. Bene difesa e centrocampo, i trequartisti rientravano bene”. E fa una sorte di incoraggiamento al gruppo riferendosi ad alcuni singoli: “Andiamo avanti e cerchiamo di ripartire ma i giocatori nella spogliatoi erano coscienti e Seedorf ha cercato di stimolarli perché tutti hanno visto una partita dove non si vedevano differenza tra Milan e Juve nemmeno a livello di singoli. Abate ed Emanuelson stanno facendo benissimo”

Ricorda che sono mancati dei giocatori importanti in questa partita :“Abbiamo una rosa importante e pensiamo che oggi davanti erano assenti Balotelli ed El Shaarawy.” Sostiene che, nonostante la sconfitta, ci sono comunque elementi positivi tali da soddisfare anche i tifosi: “I tifosi guardano avanti e stanno capendo che il Milan è in crescita e fan ben sperare per il futuro. Non credo ci sia mancanza di tensione o concentrazione, sono tutti concentrati anche a Milanello e non perderanno la concentrazione dopo questa partita.”

Si sofferma sul ritorno di Champions con l’Atletico Madrid l’ultimo obiettivo rimasto della stagione: “Con l’Atletico ci sarà da battagliare ma abbiamo le qualità per battagliarcela. Stasera è stata una buona buona partita. Pazzini ha fatto una partita importante.”  Riporta, quindi, le riflessioni del Presidente Berlusconi che ha sentito telefonicamente: “Il presidente è sereno e soddisfatto della prova della squadra e quello che sto dicendo è anche il suo pensiero. La squadra cresce e questo è fondamentale.”

Ancora fa i complimenti a Poli: “Poli sta giocando benissimo da alcune partite e se non avesse avuto questo infortunio avremmo messo in difficoltà la Juve fino all’ultimo minuto.” Fa delle considerazioni sul campionato e sulla possibilità di andare in Europa: “Quando guardo la classifica penso solo che dobbiamo fare punti e andare avanti, dobbiamo fare un filotto di risultati. Nel girone di ritorno abbiamo fatto 13 punti in 7 partite quindi malgrado la sconfitta di stasera è un buon filotto. Speriamo che fino a maggio riusciamo a recuperare un po’ di posizioni”.

Infine, fa una previsione per la prossima stagione: “Ripartiremo da qui, partendo subito bene col piede giusto credo che faremo un gran campionato il prossimo anno. Oggi abbiamo dimostrato che abbiamo un organico in grado di competere con la squadra che domina il campionato da due anni”.

Leggi anche-> Milan-Juventus 0-2: le dichiarazioni di Cesare Maldini

Leggi anche-> Milan-Juventus 0-2: Video gol e Sintesi

Leggi anche-> Milan-Juventus 0-2: le pagelle rossonere