Milan-Juventus 2014-2015, Allegri: "Non sarà una partita come le altre"

Massimiliano Allegri è intervenuto nella conferenza stampa che precede la partita di sabato sera contro il Milan a San Siro. Il neo allenatore della Juventus si è così espresso riguardo il suo ritorno a Milano, stavolta da avversario dei rossoneri: Per me non sarà una partita come le altre. Ho vissuto tre anni e mezzo al Milan e ho vinto insieme alla squadra un campionato e una Supercoppa di Lega. Sono anni indimenticabili che fanno ormai parte della mia storia umana e professionale. Domani sarà una serata di grande emozione per me, non potrebbe essere altrimenti”.

L’allenatore livornese fa poi il punto sulla situazione in casa Juventus a quasi 24 ore dal big match con i rossoneri: “Vidal si è allenato col gruppo e continuerà il recupero anche oggi, deciderò nelle ultimissime ore se schierarlo dal primo minuto o mandarlo in campo successivamente a partita in corso”. Sul suo rapporto con Filippo Inzaghi, il tecnico bianconero si esprime così: “I miei trascorsi con Inzaghi non sono stati burrascosi, solo io e Pippo abbiamo due percorsi professionali molto diversi. Lui è stato un campione che ha vinto tutto, la mia carriera da calciatore non è paragonabile alla sua. Da allenatore, invece, io ho fatto molta più gavetta mentre lui ha avuto la fortuna di allenare subito un grande club come il Milan”.

Sul  turnover della Juventus in queste prime settimane di calcio giocato, Allegri ha le idee chiare: “Abbiamo fatto il possibile per fare un po’ di turnover rispetto agli impegni delle Nazionali e delle coppe europee. Asamoah è rimasto fuori con l’Udinese per poi giocare martedì in coppa, Pereyra è stato utilizzato in campionato ed Evra ha giocato come titolare sempre in Champions. Morata sta giocando spezzoni di partita, per inserirlo negli schemi della Juventus ci vuole però ancora un  po’ di tempo. In questo periodo, visto anche le assenze di Pirlo,Vidal e Barzagli, abbiamo bisogno di tutti. Avere tutti gli effettivi a disposizione è un bene, considerato le numerose partite da giocare”.

TUTTE LE NOTIZIE SU MILAN-JUVENTUS

Leggi anche: