Milan-Juventus 2014-2015, Inzaghi: "Vogliamo compiere l'impresa"

Milan-Juventus si avvicina e Pippo Inzaghi, intervenuto in conferenza stampa, ha subito caricato l’ambiente rossonero. Il big match contro la Juventus sarà una dura battaglia, i bianconeri sono avversari tosti da battere, ma SuperPippo e il suo Milan non vogliono accontentarsi e scenderanno a San Siro per fare l’impresa“In questo momento non dobbiamo pensare di essere all’altezza della Juventus, – dice Pippo Inzaghi in conferenza stampama abbiamo il vantaggio di giocare in un San Siro pieno e questo potrebbe aiutarci a compiere l’impresa. Quella di domani sarà una grande partita che giocheremo senza aver nulla da perdere”.

La partenza del Milan in questo campionato è stata molto positiva il tecnico rossonero si è detto felice di ciò, tuttavia sa benissimo che la sua squadra ha dei limiti da superare e aspetti da migliorare, come il reparto difensivo che oltretutto, nella sfida contro la Juventus, non sarà al completo: “Alcuni problemi non possono essere risolti in un mese o due. Io sono molto soddisfatto, so che dobbiamo migliorare e lo faremo. Gli indisponibili saranno solamente Alex, Diego Lopez e Saponara, spero. Devo ancora decidere chi giocherà al centro della difesa”.

Difesa da ridisegnare, attacco ancora da definire. Inzaghi cercherà in tutti i modi di creare degli ostacoli alla Juventus: “Sarebbe stato meglio se avessimo affrontato la Juve più avanti, ma arriva comunque in un buon momento. Con i miei collaboratori valuteremo come nuocere alla difesa bianconera”, resta in dubbio la presenza di Torres così come quella di El Shaarawy, entrambi reduci da un infortunio: “Sia Torres che Stephan sono molto carichi, devo valutare se potranno essere a disposizione dall’inizio”.

Conclude quindi parlando del rapporto con Allegri, suo ex allenatore, e quello con la Juventus, sua ex squadra: “Con Allegri ci sono state delle incomprensioni che abbiamo risolto. E’ un allenatore preparato e gli auguro ogni bene, magari dopo la partita di domani sera! Ho mantenuto un ottimo rapporto con tutte le squadre i cui ho giocato. Agnelli, dopo la vittoria del Viareggio, mi ha scritto”.

TUTTE LE NOTIZIE SU MILAN-JUVENTUS