Milan-Lazio: alla scoperta dei prossimi avversari dei rossoneri

Conclusasi ieri la nona giornata di Serie A, non nel migliore dei modi per gli uomini di Allegri, il Milan dovrà subito cercare di voltare pagina per preparare al meglio la prossima, e ormai imminente, partita di campionato. I rossoneri, infatti, scenderanno in campo, a San Siro, mercoledì 30 ottobre alle ore 20.45 e si troveranno davanti un avversario abbastanza ostico: la Lazio di Vladimir Petkovic che, sconfiggendo il Cagliari per 2-0, si è portata al settimo posto in classifica con 14 punti e con 3 punti di distacco sul Milan.

candreva hernanes

Squadra non semplice da affrontare, e battere, quella biancoceleste perché dotata di un organico dalla buona tecnica e con giocatori di grande qualità come sono Klose, capace di mettere in difficoltà l’avversario con la sua abilità nel vincere i contrasti e nel muoversi in area e andare a segno, Hernanes, dotato di un buon tiro, specializzato negli assist e sempre a disposizione della squadra anche in fase difensiva, Candreva che può preoccupare gli avversari grazie alla sua precisione e abilità nei tiri dalla distanza oltre che per la grande velocità e capacità di dribbling, e Lulic che nasce come difensore ma  ricopre anche il ruolo di centrocampista offensivo e ha dato del filo da torcere agli avversari con la sua velocità e predisposizione per il gol. Non a caso nel posticipo contro il Cagliari sono stati proprio Klose e Candreva a consegnare la vittoria alla Lazio.

Tuttavia se i punti di forza sono evidenti, non è da dimenticare un altro aspetto, molto importante, che costituisce per la Lazio una vera e propria debolezza: il fattore campo. Infatti, in questo avvio di campionato, la squadra di Petkovic non ha mai vinto in trasferta: su quattro match disputati fuori casa, tre sono state le sconfitte (contro Juventus, Roma e Atalanta) e uno il pareggio (con la Fiorentina). Chissà se il Milan riuscirà a far leva su questo punto debole e a dimostrare ai suoi tifosi che, ancora, non tutto è perduto.

Leggi anche-> Milan-Lazio: i precedenti

Leggi anche-> Milan: ritiro prolungato in vista della Lazio

Leggi anche-> Milan, la difesa soffre troppo: basterà Rami?