Milan, Muntari protagonista in una squadra allo sbando

Il Milan esce da Torino con tante incognite, ma soprattutto una certezza che pesa enormemente sulla testa dei tifosi, staff tecnico e dirigenza: lo scudetto è utopia considerando l’andamento di questa prima parte di stagione, ma ancor più preoccupazione giunge a pensare che l’Europa che conta è assai lontana.

I rossoneri dunque ora, anche in virtù della sosta del campionato, che si tornerà a giocare tra due settimane, devono iniziare la rimonta anche grazie ai rientri per infortunio: dovrebbero tornare a disposizione De Sciglio, Kakà e probabilmente El Shaarawy, anche se l’incognita maggiore è su chi affiancherà Zapata considerando la certa squalifica di Mexes che dovrà stare fuori almeno due turni.

Massimiliano Allegri

In questo scenario, anche considerando la gara contro la Juventus, uno degli elementi chiave della rosa rossonera è certamente Sulley Muntari, vero protagonista della sfida con una doppietta: grande sostanza per il mediano ghanese, sempre puntuale anche se talvolta irruento. Certamente una buona base da cui ripartire, anche se il Milan ha bisogno anche di altro a centrocampo ed in primis di un calciatore che dia il via alle manovre offensive in maniera precisa.

Leggi anche -> Esonero Allegri: sul web parte la raccolta firme

Leggi anche -> Milan, l’involuzione di alcuni calciatori dà il via alla crisi

Leggi anche -> Juventus-Milan: addio scudetto per i rossoneri